Colori Regioni Italiane dal 1 Febbraio 2021: la mappa aggiornata

La situazione Coronavirus in Italia torna sotto controllo: spariscono le zone rosse dalla mappa: i colori delle regioni a partire dal 1 Febbraio 2021.

Roberto Speranza
(Getty Images)

Le regioni italiane considerate in zona rossa fino alla fine di Gennaio potranno tirare un sospiro di sollievo a partire da domani 1 Febbraio 2021, giorno in cui decorreranno le misure del decreto precedente, quello con cui si imponeva la zona rossa in Lombardia e in Sicilia.

I dati sui contagi e sulla gestione degli ammalati di Coronavirus provenienti dalle due regioni rosse hanno consentito di abbassare lievemente il livello di guardia. Il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana si era detto disposto a fare ricorso al TAR contro il DPCM con cui la Lombardia era entrata in zona rossa: con la nuova redistribuzione dei colori l’attrito tra la regione e il governo di Roma però potrebbe essere accantonata.

Mentre Lombardia e Sicilia “scaleranno” dalla zona rossa a quella arancione, tutte le altre regioni arancioni passeranno invece in zona gialla. Unica eccezione a questa fase di allentamento delle misure restrittive è l’Umbria, che rimarrà in zona arancione ancora per le prossime due settimane.

Sempre il Presidente Attilio Fontana ha manifestato tramite i propri canali social alcuni dubbi in merito alla data dell’entrata in vigore delle nuove norme. Per il Presidente della regione Lombardia sarebbe stato molto più utile all’economia del Paese fare in modo che le regioni cambiassero colore Sabato o Domenica, in maniera da consentire la riapertura di ristoranti, bar e altri esercizi commerciali penalizzati dalle normative previste dalla “zona arancione”.

colori regioni 1 febbraio 2021
(Autore: Olga Luce)

La motivazione della scelta del governo è di natura soltanto burocratica: la durata delle misure amministrative imposte da ogni decreto è di due settimane. Ne deriva che lo scorso decreto, emesso Domenica 17 Gennaio, sarebbe stato valido fino al 31 Gennaio, quindi il primo giorno utile per cambiare i colori delle regioni in base ai nuovi dati in possesso del Ministero della Salute era il 1 Febbraio.

 

zona gialla e arancione
(Instagram)

Rimangono invariate le norme applicate fin dall’inizio della pandemia, con la chiusura delle attività ristorative alle ore 18 e la consegna a domicilio consentita fino alle 22, ora in cui entra in vigore il coprifuoco.

Da leggere