Chi è? Oggi è un famoso cantante e padre orgoglioso che ha rischiato la morte

Oggi è un famoso cantante circondato dall’amore di tutte le donne della sua vita, ma ha raccontato di recente di aver rischiato la morte per un gravissimo quanto imprevedibile incidente domestico che gli ha cambiato la vita.

Nek da piccolo vip da piccoli
(Twitter)

È un cantante famoso non soltanto per i suoi pezzi pop rock e melodici, ma anche per i bellissimi occhi azzurri con i quali ha stregato milioni di ragazze e di donne in tutta Italia.

Si è sposato dopo ben 11 anni di fidanzamento ed è assolutamente convinto che sua moglie sia la donna della sua vita (anche se pare che in passato i due abbiano avuto diversi problemi relazionali a causa dei tradimenti di lui).

Nato da una famiglia orgogliosamente romagnola, è appassionatissimo di motori e anche di tatuaggi: ne ha tantissimi e ognuno di essi rappresenta una persona, una passione o un momento molto importante per lui.

Nek da piccolo vip da piccoli
(Twitter)

Il fratello a cui è molto legato si chiama Gaetano, sua madre si chiama Vittoria e suo padre, purtroppo scomparso a causa di una lunga e brutta malattia nel 2012, si chiamava Cesare.

Era proprio di Cesare la pipa che Nek portava in bocca nella prima fotografia di questo articolo, facendo anche un’orgogliosa imitazione del suo papà.

In famiglia ha ricevuto un’educazione tradizionale e cattolica: oggi, a 49 anni, fa ancora suoi tutti i principi morali a cui i genitori hanno ispirato la sua educazione e, anche se molto oggi lo hanno dimenticato, uno dei suoi primi successi fu una canzone antiabortista il cui ritornello diceva:

Lui vive in te
si muove in te
con mani cucciole.
È in te,
respira in te
gioca e non sa
che tu vuoi buttarlo via.

Con questo brano il cantante si presentò al Festival di Sanremo 1993 venendo inserito nella categoria Nuove Proposte e classificandosi terzo. In realtà era già un autore affermato: in quello stesso anno Mietta partecipò alla gara tra i big con un brano musicato proprio da lui.

Il grande successo arrivò però qualche anno dopo, nel 1997, quando il cantante partecipò di nuovo a Sanremo, stavolta in qualità di Big, con quello che sarebbe rimasto uno dei suoi pezzi più famosi di sempre: Laura non c’è, che però si classificò soltanto al settimo posto. I barba alla posizione raggiunta a Sanremo, di lì a poco il cantante avrebbe pubblicato successi musicali mondiali, come Sei Grande e Dimmi Cos’è.

Avete capito di chi stiamo parlando?

Ha rischiato la morte nella sua casa di campagna: il famoso cantante porta ancora i segni dell’incidente

Nek da giovane vip da piccoli
(Instagram)

Filippo Neviani, in arte Nek, è stato a un passo dal perdere l’uso di una mano e ha anche rischiato di morire per la fortissima emorragia che si era procurato da solo, nella sua casa di campagna, con una sega elettrica.

Il cantante ha raccontato la sua drammatica disavventura in una lunga intervista rilasciata a Verissimo nelle scorse ore.

“Tutte le dita sono rimaste danneggiate ma, in particolare, l’anulare è quasi saltato via e il dito medio per metà. Dopo undici ore di intervento però, fortunatamente i medici sono riusciti a salvarmi la mano” ha confessato Nek.

L’incidente si è verificato lo scorso Novembre e, in quel periodo, il cantante era letteralmente scomparso dai social network, sui quali però è ricomparso pubblicando una fotografia che lo ritraeva in un letto d’ospedale.

Nek aveva anche voluto rassicurare i propri fan sulle sue condizioni di salute, affermando di essere seguiti da ottimi medici: nello specifico l’equipe medica specializzata in chirurgia della mano, guidata dal dottor Roberto Adani, ha eseguito quello che per gli specialisti è un “intervento di routine” ma che di certo, dal punto di vista del paziente, non è affatto una passeggiata.

Del suo famoso assistito il medico ha detto che è una persona squisita e molto apziente.

A dare conforto al cantante, in un periodo difficilissimo della sua vita, è stata la vicinanza della sua famiglia. “Senza di loro sarei andato in depressone e sarebbe stato tutto più difficile” ha aggiunto.

grandi amori della vita di Nek sono la moglie Patrizia Vacondio e la figlia Beatrice, nata nel Settembre 2010. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nek Filippo Neviani (@nekfilipponeviani)

A far parte integrante della famiglia però è anche Martina l’altra figlia di Patrizia, nata da una precedente relazione della donna. Il cantante ha affermato di considerare la ragazza, che ormai è una giovane donna, laureata con il massimo dei voti e una medaglia di laurea, una figlia a tutti gli effetti.

Filippo ha anche un ottimo rapporto con il padre naturale della ragazza, e ha sempre fatto in modo di rispettare il suo ruolo, in maniera che in famiglia regnasse la massima armonia.

Alla famiglia Nek ha dedicato alcuni dei suoi (moltissimi) tatuaggi, tra cui un sole dedicato a sua moglie Patrizia e una luna incinta, dedicata all’importanza della famiglia.

Tra gli altri soggetti che il cantante porta sulla pelle ci sono una Stella del Borneo, simbolo dei viaggiatori, l’ideogramma giapponese per la parola “musica”, un geco, simbolo di fortuna, un’aquila tatuata sul petto.

Vuoi continuare a giocare con Chedonna? Indovina gli altri personaggi famosi leggendo tutti gli articoli sui Vip da Piccoli

Uno dei tatuaggi più particolari di Nek però è quello che occupa lo spazio interno dei polsi: lì Nek ha voluto tatuare le due leve dei freni e del gas di una motocicletta, un’altra passione che, da degno romagnolo, gli scorre assolutamente nelle vene.

Da leggere