Napoli: voragine si apre nel parcheggio dell’ospedale. Gli ultimi aggiornamenti

Non poche preoccupazioni per una tragedia sfiorata che avrebbe potuto fare non pochi danni. Il tutto è accaduto a Napoli.

medici ospedale
ospedale Foto da Pixabay

Quanto è accaduto in questo ospedale del napoletano ha lasciato increduli gli occhi di chiunque abbia assistito alla scena che subito si sono precipitati per cercare di capire se ci fossero vittime o dispersi.

Il tutto è accaduto durante le prime ore dell’alba, un rumore assordante, un senso di vuoto incombente ha accompagnato questo possibile fatale evento. Una voragine apertasi nel parcheggio dell’ospedale del mare di Napoli.

Dopo momenti di panico e frastuono per i presenti, un primo momento di ricerca è stato subito avviato, la voragine è però molto grande ed al proprio interno ad ora si sa che ha inghiottito solo macchine.

Vediamo in dettaglio.

Voragine profonda quasi 18 metri si apre nel parcheggio dell’Ospedale del Mare di Napoli

voragine
voragine napoli from web source

Nei giorni scorsi la pioggia si è fatta sentire non poco nel territorio del napoletano e sembra che forti infiltrazioni d’acqua siano state la causa del crollo del terreno su se stesso e della formazione di questa voragine al centro del parcheggio per utenti dell’Ospedale del Mare nella periferia di Napoli, a Ponticelli.

Prontamente la parte dedicata al Covid residence, che al momento ospitava 6 pazienti, è stato evacuata in via precauzionale, nessun ferito, ma l’ala è stata chiusa per tutti gli accertamenti del caso.

I testimoni parlano di un boato molto forte e subito dopo il crollo del terreno in se stesso, circa 3 sono le auto inghiottite dal cedimento del terreno, per fortuna però non vi era alcuna persona all’interno.

Non risultano esserci feriti, né persone disperse, per fortuna si è evitato che accadesse il peggio grazie al fatto che era un orario in cui nessuno era presente all’interno del parcheggio dell’Ospedale del Mare.

Subito in mattinata è giunto anche il Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, al centro delle chiacchiere politiche da un bel po’ per le sue decisioni, che si è recato prontamente dal direttore generale dell’ASL Napoli 1, il Dottor Ciro Verdoliva.

Non solo, l’Asl Napoli 1 Centro con una nota ha fatto anche sapere che purtroppo in queste ore l’alimentazione elettrica è interrotta in tutto l’Ospedale del Mare dalla cabina principale, ma che per fortuna il presidio è alimentato dai gruppi elettrogeni.

Proprio in virtù dei gruppi elettrogeni è quindi garantita fortunatamente la piena operatività della struttura, anche dal punto di vista assistenziale in modo che i servizi non si fermino.

La struttura dedicata al Covid Residence verrà invece chiusa a breve vista purtroppo l’impossibilità di garantire acqua calda ed energia elettrica, in attesa del ripristino delle forniture.

ospedale covid-19
DPCM Italia, i repsrti degli ospedali occupati sono un fattore (Adobe Stock)

Seguiranno aggiornamenti.