Perché la crema pasticcera impazzisce e come evitarlo: ecco i trucchi

Forse non tutti sanno che anche la crema pasticcera impazzisce. Ecco i trucchi e gli errori da non fare per evitare che succeda. 

crema pasticcera impazzisce
Adobe Stock

Ebbene sì, non solo la maionese, ma anche la crema pasticcera impazzisce. Utilizzata per guarnire un’infinità di torte, bigné e dolci di ogni genere, ma anche ottima da gustare al cucchiaio la crema pasticcera nasconde le sue insidie.

Se da un lato può sembrare semplice da preparare basta avvalersi di alcuni piccoli trucchi per non incappare in banali errori che ne comprometterebbero la consistenza. Infatti, può capitare che sbagliando un passaggio la crema pasticcera impazzisca.

Se allora vogliamo evitare di gettare tutto meglio seguire alcuni accorgimenti così da non dover rifarla due volte. Ecco come evitare di far impazzire la crema pasticcera.

La crema pasticcera impazzisce? Ecco i trucchi

Crema pasticcera impazzisce
(Adobestock photo)

Quante volte vi sarà capitato di preparare la crema pasticcera e con vostro sommo rammarico vederla, ad un tratto, riempirsi di grumi? Un composto lento e slegato, tornato praticamente al punto di partenza.

In pratica la vostra crema pasticcera è impazzita, sì, proprio come la maionese. Qui vi avevamo spiegato i trucchi per non far impazzire quest’ultima. Mentre in questo caso vogliamo dirvi i trucchi e gli errori da non fare per preparare la crema pasticcera, così da evitare che impazzisca. Ma anche come recuperarla nel caso succeda.

Trucchi per non far impazzire la crema pasticcera

1) La prima regola per far sì che la crema pasticcera non impazzisca è setacciare la farina. Può sembrare una banalità ma prima di aggiungerla all’impasto è bene passarla con un setaccio a maglie strette. Questo eviterà che si formino dei grumi, nemici giurati di questa preparazione dolce.

2) La temperatura. Il composto non dovrà mai bollire ma dovrà essere cotto sempre a fuoco basso, la temperatura non dovrà superare gli 85°C. Se inizia a bollire la crema pasticcera impazzisce. Infatti, se la temperatura supera gli 85°C la crema assumerà l’aspetto delle uova strapazzate e andrà quindi rifatta. A tal proposito possiamo aiutarci anche con un termometro da cucina.

3) Mai abbandonare la crema pasticcera. Uno dei segreti è non lasciare mai la crema pasticcera da sola, se smettiamo di girarla anche per un minuto impazzisce, infatti, non viene liscia e inizia a formare grumi.

4) Girare sempre nello stesso verso. Un altro trucco per non far impazzire la crema pasticcera, oltre a girarla costantemente per evitare la formazione di grumi, è andare sempre nello stesso verso.

5) Mestolo di legno o frusta? Inizialmente potete utilizzare una frusta, vanno bene anche quelle elettriche per sbattere le uova, e amalgamare la farina, poi quando iniziate la cottura meglio usare un mestolo di legno o in silicone.

Nonostante le nostre attenzioni la crema pasticcera è impazzita comunque. Come poter rimediare?

I rimedi se la crema pasticcera impazzisce

crema pasticcera
(Adobestock photo)

Abbiamo osservato tutte le regole, ma purtroppo il risultato non è quello voluto. La crema ha formato i grumi ed è impazzita. La buona notizia è che possiamo provare a recuperarla prima di gettarla definitivamente.

1) Un primo e veloce metodo è di toglierla dal fuoco e con il minipimer iniziare a sbatterla anche se potrebbe smontarsi un po’ e quindi diventare troppo liquida.

2) Altrimenti prendiamo un passino e versiamo un cucchiaio di crema alla volta e con un mestolo di legno la passiamo delicatamente prestando attenzione a fare sempre movimenti lenti. In questo modo andremo a togliere i grumi e forse riusciremo a non sprecare la nostra crema pasticcera.

3) Infine, un vecchio rimedio della nonna è di mettere la crema in una bottiglia di vetro, chiuderla bene e iniziare a sbatterla con forza per qualche minuto.

Ed ora non resta che preparare la crema pasticcera, qui puoi trovare una ricetta semplice e golosa, altrimenti c’è la versione al microonde pronta in 5 minuti.

Da leggere