Cane paggetto: quel che c’è da sapere per un matrimonio speciale

Scopri come rendere ancor più speciale il giorno delle tue nozze, rendendo partecipe anche il tuo amico a quattro zampe.

cane con fedi
fonte foto: Adobe Stock

Quando si parla di matrimonio, le cose a cui pensare sono tante. E per gli amanti degli animali, si aggiunge anche l’interrogativo su come gestirsi con gli amici a quattro zampe. Per fortuna, ad oggi le possibilità sono tante e tra queste c’è anche quella di far partecipare i pelosi al ricevimento di nozze. Per chi desidera qualcosa di più, però, c’è anche un’altra possibilità che è quella di rendere protagonista il proprio amico a quattro zampe facendogli ricoprire il ruolo di paggetto.

Ovviamente per un matrimonio che funzioni occorrerà organizzarsi per tempo e seguire tutta una serie di passi. Il risultato, però, sarà così speciale da valerne la pena.

Come far partecipare il proprio cane in veste di paggetto

amici a 4 zampe al matrimonio
coppia di sposi con chihuahua – Fonte: Adobe Stock

Nei grandi film d’amore è una scena che ogni tanto si vede e che fa sempre sobbalzare il cuore. Il fidato amico a quattro zampe che attraversa la navata portando le fedi agli sposi.

Se anche tu hai sognato di poter vivere una scena simile nel giorno del tuo matrimonio, sappi che non è affatto impossibile. A patto che ci si organizzi per bene ed in modo da non stressare l’amico a quattro zampe. Scopriamo quindi quali sono le mosse da seguire per la buona riuscita del matrimonio.

Rispettare l’indole dell’amico a quattro zampe. La prima cosa da fare è conoscere il proprio cane e capire se è adatto a ricoprire il ruolo di paggetto. Ogni animale ha infatti un suo carattere ed un temperamento non che si può cambiare. Se si è consapevoli che portare le fede potrebbe risultare stressante per lui o impossibile da gestire per gli sposi è bene comprenderlo per tempo ed ingegnarsi in altro modo. Si potrà farlo partecipare in veste di invitato, godendo comunque della sua preziosissima presenza.

Fare delle prove. Ovviamente nessuno si aspetta che il peloso di casa sappia come muoversi all’interno della Chiesa o del luogo in cui si celebreranno le nozze. È quindi opportuno esercitarsi più volte, prima a casa e poi nel luogo prescelto. Ciò servirà a capire se l’idea è fattibile e aiuterà il peloso a conoscere gli spazi, i tempi e le cose da fare.

Trovare una linea che vada bene ad entrambi. A volte è necessario rimodellare sogni che nella testa funzionano alla grande ma che in realtà necessitano di alcune importanti modifiche. Se l’amico (o gli amici, perché i paggetti possono essere anche più di uno) non sembra propenso a venirvi incontro con le fedi, è possibile far in modo che qualcuno lo accompagni. In alternativa lo si può tenere vicino fin dall’inizio della funzione, magari appendendogli al collo un piccolo cestino contenente le fedi.

È utile sapere che ormai esistono servizi di dog sitter disposti a lavorare anche ai matrimoni. Volendo, quindi, si può portare con se il proprio amico a quattro zampe (o i propri amici se se ne hanno diversi), contando sulla presenza silenziosa di qualcuno che si occupi sempre del loro benessere, evitando che possano sentirsi soli o trascurati quando gli sposi sono presi da altri impegni.

location con amici a 4 zampe
mani di sposi con zampa – Fonte: Adobe Stock

Ciò che conta davvero è che ci sia armonia e serenità nell’aria. Tutto il resto verrà da se. E avere il proprio migliore amico nel giorno più bello sarà la gratificazione più grande, indipendentemente dal ruolo che sceglierà di ricoprire.