Chi è? L’idolo delle ragazze degli anni 2000 che ha avuto una vita difficilissima

Oggi ha 39 anni e due figli: sta lentamente riconquistando una vita normale dopo anni di eccessi e di instabilità mentale ma è stata la principessa del pop degli anni 2000.

Britney Spears da piccola
(Instagram)

Fin da bambina ha mostrato un enorme talento per il canto e per la danza, scoprendo fin dai primi anni dell’asilo la sua enorme vocazione per lo spettacolo. La danza è stata uno dei punti di forza delle sue esibizioni, che l’hanno resa famosa a livello globale con spettacoli di grande impatto scenico e culturale.

Anche se il suo debutto ufficiale sulla scena musicale è avvenuto a circa 17 anni, questa bambina prodigio ha cominciato a calcare le scene televisive partecipando a The All – New Mikey Mouse Club, programma televisivo americano che andò in onda dal 1989 al 1996 e che era un erede dei programmi con nomi e format simili che andarono in onda nei decenni precedenti.

Sono stati bambini del Club di Topolino bambini destinati a diventare star di prima grandezza della scena musicale internazionale, tra cui Cristina Aguilera, Justin Timberlake e Ryan Gosling.

Questa cantante ha avuto, tra l’altro una lunga relazione con uno dei bambini diventati famosi grazie al Club di Topolino e che, alla fine della loro tormentata storia d’amore, le dedicherà una canzone diventata pietra miliare della musica pop americana.

Grazie al suo personaggio da lolita americana, perennemente in bilico tra innocenza e sensualità e grazie al suo enorme talento da performer, quest’artista di è guadagnata il titolo di principessa del pop, che la designò come degna erede della Regina del Pop Americano, quella Madonna alla quale la legò un bacio saffico.

La difficile età adulta della Principessa del Pop degli anni 2000

Britney Spears bambina
(Instagram)

Il grande successo per quest’artista arrivò dopo diversi rifiuti da parte di varie case discografiche, che nel 1997 affermarono che sulla scena musicale internazionale non ci fosse posto per un’altra Madonna o un altro Michael Jackson e che il pubblico avrebbe voluto continuare a vedere band pop formate da elementi dello stesso sesso, come le Spice Girls o i Backstreet Boys.

Nonostante le iniziali difficoltà il talento di Britney la portò al successo nel 1999, anno in cui uscì il singolo Baby One More Time, destinato a trasformarla nella Principessa del Pop degli anni 2000 e in cui vinse il premio di Artista Femminile dell’Anno per Billboard: stiamo parlando di Britney Spears.

Nel periodo del suo esordio la Spears aveva cominciato una relazione con il collega Justin Timberlake, relazione che durò fino al 2002. Alla fine del loro amore Justin scrisse per lei la ballad pop Cry Me a River.

Nel 2003 comincia una relazione con un amico d’infanzia che, a quanto pare, la costrinse con il raggiro a sposarlo nel 2004 in una cappella di Las Vegas. Il matrimonio fu annullato dopo sole 55 ore, poiché i legali della cantante sostennero che Britney non fosse in grado di rendersi conto di quello che stava succedendo.

Nel 2004 l’episodio è già archiviato e Britney trova la serenità con Kevin Federline, rapper e ballerino che le diede due figli: Sean e Jayden James, nati nel 2005 e nel 2006.

Sempre nel 2006 arriva il divorzio come un fulmine a ciel sereno: per la Spears i problemi caratteriali con Kevin sono insormontabili. Il procedimento sarà ratificato nel 2007 e in quello stesso periodo per la cantante comincia il momento più buio della sua vita.

britney si rade i capelli
(Instagram)

Dopo anni di eccessi a base di alcool e droga e dopo i problemi emotivi derivati dalla fine del matrimonio, la Spears fu ricoverata in una clinica di riabilitazione nei Caraibi dalla quale però uscì dopo nemmeno 24 ore di permanenza. Era il Febbraio 2007: Britney tornò a Los Angeles e la notte seguente al suo ricovero entrò in un salone di parrucchiere chiedendo che le fosse rasata la testa a zero. Il parrucchiere si rifiutò categoricamente di farlo, dopo averla riconosciuta, ma Britney non cambiò idea: prese un rasoio elettrico e decise di tagliarsi i capelli da sola. Le fotografie fecero il giro del mondo.

All’epoca la cantante si rese conto di aver effettivamente bisogno di aiuto e accettò di dedicarsi con più impegno a un programma di riabilitazione. Nello stesso anno, a causa di quell’episodio perse la custodia sui figli e fu protagonista di un altro scandalo quando si barricò nel bagno con i due bambini pur di non consegnarli agli agenti che erano stati incaricati di portarli dal padre.

Venne portata via da un’ambulanza e si scoprì che la donna fosse sotto l’influsso di sostanze stupefacenti nel momento in cui opponeva resistenza agli agenti. Fu in quel momento che cominciò una nuova fase della vita di Britney, cioè quella che la vede sotto la tutela legale del padre Jamie Spears.

Nei dieci anni successivi la carriera e la salute mentale della cantante sembrarono riprendersi: alla fine del 2007 pubblicò l’album Blackout, che per molti è il miglior album della sua carriera.

Nonostante i molti concerti e le numerosissime serate a Las Vegas, dove Britney si è esibita per 4 anni consecutivi, la Spears ha sofferto enormemente per il controllo del padre sulla sua vita, tanto che da un certo punto in poi ha tentato di ribellarsi alle decisioni del giudice e tornare ad avere il pieno potere decisionale sia in ambito privato sia in ambito professionale.

Pare inoltre che la cantante si sia rifiutata di continuare a prendere medicinali per un disturbo bipolare mai diagnosticato e che il padre la costringeva ad assumere, apparentemente per tenerla “sotto controllo”.

Sui social Britney è apparsa in uno stato sempre peggiore, apparentemente in salute ma in uno stato di confusione mentale che la conduce a pubblicare ripetutamente le stesse fotografie su Instagram.

Britney Spears Instagram
(Instagram)

Inoltre Britney ha cominciato ad esibirsi spesso davanti alla videocamera nel salone di casa propria, come una qualsiasi teenager che balli nella sua cameretta. Nei video, con i capelli scomposti e spesso il trucco sciolto, l’artista non sembra pienamente padrona di sé.

Vuoi continuare a giocare con Chedonna? Indovina gli altri personaggi famosi leggendo tutti gli articoli sui Vip da Piccoli

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Britney Spears (@britneyspears)

Le sue condizioni di salute fisica e mentale hanno portato moltissimi fan a chiedere che la cantante fosse effettivamente liberata della custodia legale del padre: coloro che hanno amato la Principessa del Pop degli anni 2000 e che vorrebbero vederla felice hanno fondato il movimento Free Britney.