Cashback 2021: come funziona, quando parte, chi partecipa

Cashback 2021: dal 1° gennaio la forma di rimborso delle spese elettroniche entra nel vivo. Come funziona, quando parte, chi partecipa

(Pixabay)

Dopo un primo tentativo a dicembre che non è andato benissimo anche per i problemi manifestati al momento dell’iscrizione, il governo ci riprova. Dal 1° gennaio è partito ufficialmente il Cashback 2021 che nella sua prima fase andrà avanti fino al 30 giugno 2021. Quelle successive saranno dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021 e l’ultima dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2022.

Come nel Cashback di Natale, il rimborso per ogni acquisto registrato sarà pari al 10% dell’importo di ogni transazione, calcolato sul complessivo di tutti pagamenti effettuati durante il semestre. Non esiste un importo minimo di spesa, ma quelle di importo superiore a 150 euro comunque avranno un rimborso massimo pari a 15 euro.

Fondamentale però è che l’acquisto di beni o servizi sia pagato in modalità elettronica (sia con carte di pagamento che con le app). Ammesse tutte le carte di pagamento dei circuiti internazionali (American Express, Mastercard, Visa, Maestro e similari), così come le carte Pagobancomat e Satispay. Non sono ammesse al momento invece altre forme come Samsung Pay, Google Pay, Apple Pay, Bancomat Pay che saranno abbinabili solo nel corso del 2021.

(Getty Images)

Quanto ai beni, c’è di tutto: dai generi alimentari ai capi di abbigliamento, dai conti dei ristoranti alle spese mediche. Ma devono essere stati effettuati di persona e non online, anche per incentivare acquisti nei negozi fisici e non soltanto sui circuiti del commercio online che tutti conosciamo bene.

Cashback 2021: come registrarsi e come funziona il rimborso da parte dello Stato

Come funzionerà quindi il Cashback 2021? Chi ha già effettuato la registrazione a dicembre non dovrà ripetere la procedura. In caso contrario bisogna accedere al servizio tramite l’app IO, dopo averla scaricata e installata sullo smartphone o tablet compatibile.

(Pixabay)

Al momento dell’adesione bisogna fornire il Codice Fiscale e gli estremi identificativi di uno o più strumenti di pagamento elettronici utilizzati per partecipare. Ma anche il codice IBAN associato al conto e sul quale arriveranno tramite bonifico i rimborsi. Per poter partecipare però servono almeno 50 spese documentabili nell’arco dei sei mesi.

E se l’Extra Cashback di Natale, chiuso il 31 dicembre 2020 sarà rimborsato a febbraio 2021, i tempi per il Cashback saranno ugualmente lunghi. Per il primo semestre (1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021) entro 60 giorni dal termine del periodo, così come per il secondo semestre (1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021) e per il terzo semestre (1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022).