Hai mai igienizzato lo spazzolino da denti? Scopri perchè andrebbe fatto

Non tutti lavano e igienizzano lo spazzolino da denti, ma andrebbe fatto, scopriamo il perchè e in che modo.

spazzolino
Foto:Pixabay

La corretta igiene dentale è davvero importante per garantire la salute dei denti, ma non sempre viene posta la giusta attenzione. Non è solo importante la pulizia dei denti ma anche degli spazzolini che si utilizzano per la pulizia dei denti.

Se si desidera un bel sorriso e soprattutto sano è necessario fare molta attenzione all’igiene, non solo è importante sottoporsi ad una seduta dal dentista almeno una volta all’anno. Talvolta si sottovaluta lo stato di salute dei denti senza fare attenzione a ciò che si mangia regolarmente e se non si garantisce una buona igiene orale.

La pulizia della cavità orale è importante e non va per nulla trascurata, così da evitare la formazione della placca. La pulizia accurata della cavità orale avviene grazie allo spazzolino e dentifricio. Ma se questo non viene pulito o sostituito spesso non si potrebbe garantire una buona igiene. Scopriamo come pulire e igienizzare gli spazzolini da denti.

Come pulire gli spazzolini? Ecco i rimedi naturali

spazzolino
Foto;Pixabay

Gli spazzolini da denti svolgono un ruolo importante prendono parte alla pulizia della cavità orale, infatti garantiscono la pulizia dei denti così da evitare sia la formazione di carie che della placca. Lo spazzolino aiuta anche nella pulizia della lingua, spesso dimenticata, ma ricordiamo che è un organo della bocca che deve essere pulita bene, perchè potrebbe essere responsabile dell’alito cattivo. Noi abbiamo la soluzione in caso di alitosi.

Ma non basta lavare sotto acqua corrente lo spazzolino è necessario pulirlo per bene e igienizzarlo, la mancata pulizia non farà altro che trasferire i batteri presenti sullo spazzolino nel cavo orale. Lo spazzolino da denti andrebbe sostituito ogni 2 mesi e igienizzato spesso e per bene, scopriamo come.

L’acqua e bicarbonato è la soluzione perfetta per rimuovere germi e batteri. In una tazza mettete acqua e un po’ di bicarbonato, poi immergete lo spazzolino. Lasciate in ammollo per 2 ore per poi risciacquare con acqua corrente fredda. In alternativa al bicarbonato potete utilizzare l’aceto.

Questi rimedi naturali sono efficaci ma da solo non basta, ecco come procedere per garantire uno spazzolino pulito e ben igienizzato.

Dopo aver lavato i denti, lasciate sotto acqua corrente e pulite tra le setole, questo va fatto dopo ogni utilizzo. Ricordate di eliminare ogni traccia di dentifricio, poi passate lo spazzolino sotto acqua corrente calda. Non dimenticate il manico dello spazzolino, che spesso passa in secondo piano, ma si potrebbe comunque formare dei residui di dentifricio e sporcizia.

Consigli utili

Dopo la pulizia accurata dello spazzolino è necessario porre attenzione anche alla conservazione così da proteggere le setole.

Gli spazzolini si devono conservare in un luogo asciutto e lontano da polvere è preferibile coprire le setole con un coperchio di plastica, ma dopo aver sciacquato lo spazzolino, asciugate bene le setole per evitare che l’umidità possa causare la proliferazione batterica, poi coprite con il coperchio.

Lo spazzolino va conservato in posizione verticale e non in un cassetto o mobiletto, perchè non arieggia bene. Il consiglio è di mettere gli spazzolino in un porta spazzolino adatto e pulirlo spesso.