Flavio Insinna segnalato ai vertici Rai: scoppia la polemica all’Eredità

Flavio Insinna è stato segnalato ai vertici in Rai a causa di una sua dichiarazione durante la messa in onda dell’Eredità, ma il web si è schierato tutto dalla sua parte.

flavio-insinna-eredità
Screenshot da video

Flavio Insinna è uno dei conduttori più popolari del piccolo schermo, in quanto è alla conduzione di uno dei preserali più amati di sempre: L’Eredità, che prima di lui ha visto Fabrizio Frizzi, Amadeus e Carlo Conti nel ruolo di padrone di casa.

Durante la messa in onda di una delle ultime puntate del game show, però, il conduttore è finito al centro dell’ennesima polemica, in quanto si è pubblicamente schierato contro la caccia e i cacciatori. La riflessione, che è stata apprezzata dal popolo della rete, non è andata a genio ai diretti interessati che hanno scelto di agire in maniera rapida e tempestiva, segnalando Insinna ai vertici Rai mediante una lettera scritta da Massimo Buconi, il Presidente di Federcaccia.

La lettera, riportata fedelmente l’Unione Sarda, indica come la categoria dei cacciatori si sia sentita insultata dai commenti fatti dal conduttore, che di recente ha omaggiato Gigi Proietti, in quanto si sarebbe lasciato andare ad una riflessione su ciò che loro fanno senza dare la possibilità di poter replicare su quanto detto. Per questo motivo i cacciatori hanno segnalato Flavio Insinna alla Rai, ma il pubblico del piccolo schermo e della rete è tutto dalla parte del conduttore, esprimendo la loro solidarietà attraverso il tag #iostoconInsinna su Twitter, ma vediamo insieme cos’hanno denunciato i cacciatori del bel paese.

L’Eredità: Flavio Insinna fa infuriare i cacciatori, ma il web lo difende

flavio insinna l'eredità
Screen dal video

L’Eredità non è stato apprezzato dai cacciatori, che hanno immediatamente deciso di prendere provvedimenti segnalando il conduttore e il contenuto da lui realizzato ai vertici della Rai, affinché possano prendere seri provvedimenti a riguardo. Provvedimenti a cui il pubblico della rete e del piccolo schermo non è assolutamente favorevole, in quanto sposa a pieno la causa introdotta da Flavio Insinna su Rai 1.

“Durante il corso della trasmissione condotta da Insinna, ancora una volta ci si è lasciati andare a commenti offensivi e con tono discriminatori per quanto riguarda l’attività venatoria e di tutti coloro che la praticano” si legge nella lettera presentata contro il conduttore, riportata dall’Unione Sarda. “L’atteggiamento assunto dal conduttore, che non è nuovo a questo genere di cose, è un episodio grave in quanto si è approfittato della notorietà di cui gode attraverso il mezzo televisivo, che gli garantisce un ampio seguito e soprattutto senza poter dare modo di avere un contraddittorio alle opinioni espresse durante la messa in onda del programma in merito alla caccia e ai cacciatori” continuato il comunicato. “Affermazioni denigratoria contro chi esercita quest’attività che rispetta le norme dello Stato”.

“Federcaccia ha invitato i propri legali a visionare il materiale in questione al fine di valutare se ci sono gli estremi per poter procedere nelle sedi opportune per diffamazione nei confronti del conduttore dell’Eredità” continua, rendendo chiare le loro intenzioni contro Flavio, che di recente è venuto allo scoperto con il suo vero amore.

“In più vogliamo concludere facendo notare che siamo perfettamente consapevoli di quelle che sono le regole del mondo dello spettacolo e quanto sia importante l’elemento pubblicitario, per questo motivo sarà nostra cura invitando tutti i nostri iscritti e le loro famiglie a non seguire più questo tipo di trasmissioni conclude il comunicato.

Flavio Insinna, almeno per il momento, non ha ancora commentato quanto accaduto con Federcaccia, ma come anticipato il pubblico dell’Eredità è tutto dalla sua parte e non ha mancato di mostrare tutta la sua solidarietà attraverso il tag #iostoconInsinna.