Perché Youtube va in crash e non funziona? Arrivano segnalazioni da tutto il mondo

YouTube
Foto da Pixabay

Youtube, come tutti i servizi del colosso Google, è andato oggi in tilt e dappertutto sono arrivate le segnalazioni di disservizi. 

YouTube
Foto da Pixabay

Se questa mattina vi siete svegliate e siete andate a cercare un video su Youtube potreste aver avuto una brutta sorpresa: niente Youtube.

La celebre piattaforma video conosciuta e usata in tutto il mondo è andata in tilt lasciando utenti di tutto il mondo nel panico e pronti a lanciare segnalazioni a non finire.

Youtube in tilt in tutto il mondo

logo YouTube
Foto da Pixabay

Secondo quanto riporta la rete sarebbe in atto un attacco Hacker al Governo Usa.

Le fonti parlano di Google in crash. L’intero colosso sarebbe andato in tilt portando con sé non solo il motore di ricerca ma anche YouTube, Gmail, la piattaforma Meet e molte altri sistemi.

NYT sottolinea come i principali sospetti ricadono sulla Russia. Nell’articolo firmato da David Sanger si legge:

“In uno degli attacchi più sofisticati e forse più grandi degli ultimi cinque anni, i sistemi di posta elettronica sono stati violati presso i dipartimenti del Tesoro e del Commercio. Altre violazioni sono oggetto di indagine […]Il motivo dell’attacco all’agenzia e al Dipartimento del Tesoro rimane sfuggente, hanno detto due persone che hanno familiarità con la questione. Un funzionario del governo ha affermato che era troppo presto per dire quanto siano stati dannosi gli attacchi e quanto materiale sia stato perso, ma secondo diversi funzionari aziendali, gli attacchi erano in corso già questa primavera, il che significa che sono continuati inosservati durante i mesi della pandemia e la stagione elettorale.” 

Il down pare aver riguardato l’intero Pianeta e così tantissimi utenti si sono trovati in preda al più totale disservizio. Anche le scuole italiane ne hanno risentito, vedendo venir meno la possibilità della didattica a distanza.

YouTube
Foto da Unsplash

La crisi sembra però rientrata in pochi minuiti e così si è potuto rapidamente tornare a vedere i video Youtube e usufruire anche di tutti gli altri servizi Google.

Circa quanto accaduto si susseguono diverse voci ma si attende ancora che si pronuncino le fonti ufficiali per avere una spiegazione chiara e completa. Attendiamo allora aggiornamenti.