Richiamo alimentare per crema spalmabile di un noto marchio

Allerta alimentare per crema spalmabile della Valsoia. Ecco quali sono i rischi.

crema spalmabile
Fonte: Adobe Stock

La soia è un alimento che ormai da anni fa parte dell’alimentazione di tantissimi italiani. Da molti conosciuta solo grazie alla cucina cinese e giapponese, offre invece tutta una gamma di proprietà che chi ama mantenersi in forma tende invece a considerare. Così, è molto facile trovare prodotti che vanno dai gelati, ai biscotti e ai formaggi sempre a base di questo ingrediente.

Quando si parla di alimenti processati, però, il pericolo di una contaminazione è sempre presente così come lo è quello di errori durante il processo di produzione. Un esempio è quello appena avvenuto per una crema spalmabile della Valsoia.

Richiamo alimentare della crema Valsoia

crema spalmabile
Fonte: Adobe Stock

L’allerta arriva dal sito del Ministero della Salute e riguarda una crema spalmabile del marchio Valsoia. A seguire tutte le informazioni utili per riconoscerla e su come comportarsi a riguardo.

  • Nome del prodotto: Lo spalmabile classico
  • Denominazione di vendita: preparazione alimentare vegetale a base di soia fermentata
  • Lotto di produzione: L3210
  • Marchio: Valsoia Spa
  • Ragione OSA: Valsoia
  • Data di scadenza: 1/03/2021
  • Sede dello stabilimento: Via Medole 52, 46043 Castiglione delle Stiviere (MN)
  • Confezione: da 125 g
  • Motivo del richiamo: Contaminazione da allergene Proteine del Latte

Com’è facile intuire dal motivo del richiamo, il pericolo sussiste solo per le persone allergiche alle proteine del latte che, se in possesso del lotto sopra indicato sono pregate di non consumare il prodotto e di riconsegnarlo presso il punto vendita al fine di ottenere un rimborso o il cambio con un altro prodotto. Problema che, seppur per motivi diversi, interessa anche chi segue un’alimentazione vegana.

Per tutti gli altri, la crema spalmabile non risulta essere pericoosa e può quindi essere consumata senza problemi.

Perché chi è allergico non deve consumare il prodotto

Latte nella porta del frigo? Ecco perché non dovresti tenerlo lì!
Fonte: Adobestock photo

L’allergia alle proteine del latte interessa di solito i più piccoli che se a contatto con alimenti che la contengono possono avere reazioni allergiche anche gravi. Ovviamente, è bene che anche adulti con problemi analoghi evitino il prodotto, al fine di scongiurare eventuali reazioni.

Com’è facile intuire si tratta di un problema del quale si è normalmente a conoscenza. In mancanza di informazioni a riguardo, quindi, consumare prodotti a base di latte o di proteine del latte non è affatto pericoloso. A meno, ovviamente, di non avere altri problemi come l’intolleranza al latte o al lattosio.

recall
Cartello recall – Fonte: Adobe Stock

Prestare attenzione alle allerte alimentari è un buon modo per prendersi cura della propria salute e di quella delle persone care. A tal proposito, ricordiamo la recente allerta per dei cereali ai mirtilli richiamati per la presenza di ossido di etilene riscontrato nei semi di sesamo presenti tra gli ingredienti.