Come pulire la lavastoviglie in poco tempo: ecco il trucco

La lavastoviglie va pulita spesso e nel modo corretto, ma come pulire quando si ha poco tempo a disposizione, scopri il trucco.

cosa non mettere in lavastoviglie
Adobe Stock

E’ importante pulire a fondo la casa visto che è l’ambiente in cui viviamo, ma accade spesso che la pulizia di alcuni elettrodomestici passa in secondo piano. Un errore che non andrebbe mai fatto perchè il forno, lavastoviglie, lavatrice possono funzionare bene e nel modo corretto solo se si presta la giusta attenzione.

In particolar modo la lavastoviglie, un elettrodomestico a cui nessuno riesce a rinunciare, un alleata per molte donne, inoltre deterge e igienizza in profondità stoviglie e non solo. Se si esegue una pulizia profonda e frequente si garantirà una maggiore durata dell’elettrodomestico.

Noi di CheDonna.it siamo qui per spiegarvi come pulire la lavastoviglie in pochissimo tempo.

Come lavare la lavastoviglie: ecco il trucco

elelttrodomestici
Lavastoviglie Foto:Adobe Stock

La lavastoviglie si sa che è davvero indispensabile in casa soprattutto quando la famiglia è numerosa e si ha poco tempo per lavare le stoviglie. Basti pensare al tempo necessario per lavare piatti, bicchieri, posate, utensili e padelle ogni qual volta che si prepara e si consuma un pasto. Pile di piatti e non solo che talvolta occupano piani da lavoro. Ma l’elettrodomestico per funzionare bene necessita di pulizia e cura costante così potrà durare a lungo ed essere sempre efficiente.

Piccoli gesti e frequenti che vi permetteranno di avere una lavastoviglie in buono stato, basta utilizzare anche ingredienti che avete a casa come aceto e bicarbonato. Non solo proteggerete l’elettrodomestico evitando l’uso di prodotti troppo aggressivi, ma rispettate anche l’ambiente.

Iniziate a pulire solo quando la lavastoviglie sarà vuota e non sarà inserita la spina nella presa. Mettete in una bacinella acqua calda e aceto di vino bianco, immergete un panno di microfibra e pulite la parte interna della lavastoviglie, senza trascurare angoli e poi sciacquate bene con acqua.

Se non pulite la lavastoviglie da molto tempo, procedete in questo modo, mettete nella vaschetta adibita al detersivo l’aceto e procedete con un lavaggio a vuoto.

In questo modo se dovesse esserci un pò di calcare riuscirete ad eliminarlo, si sa che è il nemico numero uno degli elettrodomestici e non solo. L’aceto è un ingrediente sempre presente in casa, non solo utile per preparare le pietanze, ma ha un alto potere disinfettante.  Se non avete a disposizione l’aceto potete anche utilizzare il bicarbonato di sodio, che non solo pulisce ma riesce ad eliminare i cattivi odori qualora li percepireste quando aprite lo sportello della lavastoviglie. Mettete circa 50 grammi nella vaschetta del detersivo e fate un lavaggio a vuoto.

Come per la lavatrice, anche la lavastoviglie ha i filtri e guarnizioni si devono pulire per bene. Quest’ultime si lavano ogni settimana con un panno morbido imbevuto in aceto così da evitare l’accumulo di residui di cibo. Invece i filtri si possono lavare sotto acqua corrente fredda rimuovete eventuali residui con uno spazzolino dalle setole morbide magari l’imbevete in una soluzione di acqua calda e aceto. Spazzolate piano senza strofinare troppo. Poi lavate sotto acqua corrente tiepida e posizionate.

Infine i bracci rotanti vanno puliti spesso per evitare che si possano ostruire i fori con residui di cibo o di calcare. La cattiva pulizia possono non permettere un’erogazione corretta dell’acqua durante il lavaggio. Basta lavarli sotto acqua corrente, non solo pulite i cestelli con acqua e aceto aiutandovi con una spugna morbida e non abrasiva.

Come profumare in modo naturale

ingredienti naturali per smacchiare
Pixabay

Ma se dopo aver lavato le stoviglie percepite sempre un cattivo odore come potete procedere? Il segreto sta nell’utilizzare un agrume. Il limone, si sa che è un alleato in cucina soprattutto quando si lavano le stoviglie sporche di pesce. Il limone ha un potere straordinario riesce ad eliminare il cattivo odore e non solo ha anche un’azione sgrassante.

Mettete all’interno della lavastoviglie il succo di un limone filtrato e procedete con un lavaggio a vuoto alla massima temperatura. Dopo il lavaggio noterete un bellissimo profumo non appena aprirete lo sportello.

Un consiglio utile prima di caricare la lavastoviglie accertatevi bene di aver rimosso residui di cibi dalle stoviglie, così da evitare ostruzioni.

Ricordate di leggere sempre il libretto d’istruzione dell’elettrodomestico prima di pulire, è sempre utile seguire i consigli dell’azienda produttrice.