Fece un selfie con la salma di Maradona: ora è giallo sulla sua morte

Lui e suo figlio scattarono vari selfie con la salma di Diego Armando Maradona, morto poche ore prima. Oggi in Argentina circolano foto sulla sua morte.

selfie maradona morto
(Facebook)

Si chiama Claudio Fernandez l’uomo che, assieme a suo figlio, avrebbe dovuto chiudere la bara in cui era stato sistemato il cadavere di Diego Armando Maradona e consegnarla al ricordo di familiari e ammiratori.

La bara, tassativamente con il coperchio abbassato, è stata poi esposta per ore in una camera ardente predisposta all’interno della Casa Rosada, cioè il palazzo sede del governo argentino a Buenos Aires.

La decisione di non esporre la salma di Diego Armando Maradona, ma soltanto il feretro che lo conteneva, derivava dalla consapevolezza, per gli addetti alle forze dell’ordine, che avrebbero potuto scatenarsi disordini e gesti inammissibili. selfie da Claudio Fernandez e da suo figlio rientrano proprio tra quei comportamenti che le autorità argentine hanno voluto evitare.

Dopo che le foto scattate dagli addetti alle pompe funebri hanno cominciato a circolare sui social le reazioni dei fan di Maradona e di gran parte del popolo argentino sono state di terribile sdegno e di condanna per il gesto irrispettoso commesso da padre e figlio.

La reazione dei fan di Diego Maradona all’indecente “selfie col morto”

Diego Armando Maradona commemorazione argentina
Ricordo di Diego Armando Maradona in Argentina (Instagram)

Dopo essere stati scattati, i selfie dei due lavoratori alle pompe funebri sono stati pubblicati sulla rete e hanno fatto rapidamente il giro dei social network, diventando virali in pochissimo tempo.

Purtroppo, a seguito dell’identificazione dell’uomo più adulto, è diventato concreto il rischio che qualcuno decida di somministrargli una giustizia sommaria e di punirlo per l’atto commesso con tanta leggerezza. Nelle ultime ore in Argentina stanno anche circolando fotografie in cui l’uomo appare pestato a sangue o addirittura morto.

Dopo ii primi accertamenti è emerso che le fotografie possano essere un fake e che Claudio Fernandez sia ancora vivo e incolume. Su Twitter, però, gli argentini stanno commentando che, seppure la notizia fosse un fake, non è improbabile che presto Fernandez, suo figlio e l’altro uomo che era con lui cadano davvero vittima di un linciaggio popolare.

selfie maradona morto
(Clarin.com)

Nelle ore successive all’episodio Claudio Fernandez aveva anche chiesto scusa per aver scattato il selfie con il corpo del calciatore morto. In particolare aveva voluto spendere alcune parole per giustificare il comportamento di suo figlio, il quale era l’unico nelle fotografie a mostrarsi sorridente e addirittura ad alzare il pollice accanto alla salma di Maradona (che in tutte le fotografie che stanno comparendo oggi sul web è stata eliminata dagli scatti).

“Ci stavamo accomodando prima di prenderlo e mio figlio, come ogni bambino, ha alzato il pollice e hanno scattato la foto. Chiedo a tutti rispetto e perdono” aveva dichiarato l’uomo alla stampa, nella speranza di calmare gli animi intorno alla questione.

In Argentina la tensione rimane comunque molto alta. Le autorità avevano organizzato la camera ardente all’interno della Casa Rosada sia per rendere il massimo omaggio civile al campione sia per riuscire a tenere il più possibile sotto controllo le reazioni delle migliaia di persone che si sono radunate a Buenos Aires per rendere l’estremo omaggio al calciatore.

La polizia è dovuta intervenire in tenuta antisommossa in più di un’occasione e si sono verificati numerosi scontri con la popolazione, soprattutto nel momento in cui si è tentato di regolarizzare gli accessi alla camera ardente per evitare assembramenti. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TN – Todo Noticias (@todonoticias)

Proprio a causa degli scontri e del pericolo per la sicurezza pubblica, autorità argentine hanno decidere di interrompere la commemorazione di Diego Armando Maradona prima del tempo previsto inizialmente. Nelle scorse ore addirittura Papa Francesco aveva compiuto un gesto senza precedenti per mostrare la sua vicinanza al popolo argentino ma soprattutto alla famiglia di Maradona.