Yam: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

Lo YAM. Conosciuto in Italia come Igname, è un tubero generoso di amidi e proteine. Prodotto dalle piante della famiglia delle “Discoracee”, è un alimento molto energetico e calorico ma ricco di proprietà che ora scopriremo insieme.

yam
radice di yam – Fonte: Adobe Stock

Con il termine YAM, si intende sia il tubero che la pianta, che si presenta come erbacea e con foglie a cuore di color giallo verdi. Il suo nome deriva dal portoghese “Inhame.
La parola Igname deriva dal portoghese inhame o dallo spagnolo ñame. Spagnoli e portoghesi
si ispirarono al termine africano “nyam”, che significa mangiare o assaggiare.
La Discorea è una pianta erbacea perenne con foglie cuoriformi e fiori di color giallo-verdastro. Pur avendo una somiglianza non si deve confondere lo Yam con le patate dolci.

Tutto sul lo Yam: origini, proprietà, controindicazioni e ricette

yam cinese
yam cinese – Fonte: Adobe Stock

Originario dell’Africa e dell’Asia, lo Yam cresce bene nelle zone tropicali e nella Cina centrale, soprattutto nelle regioni aride, rocciose e desertiche. Viene coltivato anche in America centrale Oceania e Caraibi. Esistono oltre 600 varietà di Yam, coltivate soprattutto nelle regioni africane.
Di aspetto similare alla Manioca (o Cassava), non ne ha tuttavia le peculiarità tossiche, salvo alcune eccezioni su qualche varietà amara, che vengono tuttavia bonificate lasciandole a bagno con acqua e sale. Queste varietà amare non vengono consumate per uso alimentare, ma nelle zone di del sud est asiatico, ad esempio, sono basi per alcuni veleni.

Le sue proprietà lo inseriscono nella classifica dei 5 tuberi del benessere:

Non tutte le varietà dell’Igname hanno lo stesso aspetto e colore. Infatti la polpa, dal gusto dolciastro e pronunciato, può variare dal bianco al rosato, talvolta arancione. Di consistenza densa e pastosa, la polpa dello Yam contiene molti amidi, proteine e proprietà benefiche, cose che rendono questo tubero un elemento importante dell’alimentazione di molti paesi delle regioni tropicali.

Possiede un indice glicemico inferiore a quello delle patate.
A seconda delle varietà può cambiare di colore sia nella polpa interna, che va dal bianco al rosa fino all’arancio, che nella buccia. La polpa risulta di sapore abbastanza deciso e dolciastro, in alcune varietà tendente all’amarognolo sul finale e di consistenza piuttosto densa e pastosa.

Le radici di Yam che sono vendute da noi sono per lo più di qualità “bianca”, tonde e di grossa dimensione e non sempre viene venduto intero, a causa proprio della sua pezzatura importante.
Lo Yam possiede un contenuto proteico importante, molto più di altri tuberi. Tuttavia e povero di amminoacidi, questo fa si che debba essere integrato con altri alimenti per un’alimentazione bilanciata. È ricco di vitamine e sali minerali, fibra.

Nello Yam, soprattutto nell’igname cinese, è presente una buona quantità di Diosgenina, una molecola steroidea naturale, in grado di regolare e stimolare molte funzioni del fisico umano. Tra le sue molteplici proprietà citiamo:

  • È un antiossidante
  • Funge da antisettico
  • È un antitossine
  • Svolge una funzione depurativa
  • Combatte i radicali liberi
  • È un’energizzante
  • Ha un basso indice glicemico
  • Combatte la stitichezza
  • Allevia i sintomi della menopausa e sindrome premestruale
  • È un analgesico naturale
  • Funge da antinfiammatorio
  • Sostiene la salute delle ossa
  • Aiuta il metabolismo
  • Protegge il cuore
  • Tiene a bada il colesterolo cattivo
  • Da benefici nel controllo della glicemia
  • Migliora la capacità cognitiva

Controindicazioni
Se ne sconsiglia l’assunzione alle donne in stato di gravidanza o allattamento.
Nei casi di intolleranza o allergia diretta al tubero, è consigliato astenersi dal consumarlo.
In taluni casi, in individui sensibili, può causare diarrea o disturbi intestinali.
È sconsigliato assumere Igname durante trattamenti ormonali, a causa del contenuto di Diosgenina.
In caso di problemi di endometriosi, tumori, o malattie legate agli ormoni, il consumo di Igname dovrebbe essere interrotto.
Lo Yam cinese seppur sicuro da assumere, dovrebbe essere consumato in quantità non eccessive. Infatti l’eccesso del consumo del tubero potrebbe portare un aumento di produzione di estrogeni.
In ogni caso consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico curante per ogni eventuale problema o dubbio in merito.

Calorie e valori nutrizionali

Questi sono i valori medi per 100 g. di yam:

Calorie: 118
Acqua: 70 g
Proteine: 1,53 g
Carboidrati: 28 g
Zuccheri: 0,5 g
Grassi: 0,15 g
Vitamina C: 16 mg
Calcio: 17 mg
Potassio: 816 mg
Ferro: 0,5 mg
Fibra: 4 g
Sodio: 9 mg

Ovviamente questi valori non vanno intesi come assoluti. In base alla varietà scelta, infatti, alcuni valori potrebbero essere un po’ diversi. Questa è comunque una media piuttosto attendibile che da l’idea delle tante proprietà di questa radice.

Come assumere la Manioca e curiosità

radice di yam
radice di yam con foglie – Fonte: Adobe Stock

Lo Yam è una radice molto versatile, si presta ad essere utilizzata sia per le preparazioni salate che per i dolci. Anche se, generalmente, non contiene tossine, è sempre conveniente lavarlo bene, sbucciarlo e cuocerlo. Nelle regioni africane, delle quali è originario, viene preparato fritto, bollito, grigliato o arrostito.

Si presta alla preparazione di budini e gelati una volta essiccata e polverizzata.
In Giappone viene spesso utilizzato grattugiato crudo. È possibile utilizzarlo come fossero patate, ma anche nelle zuppe o spezzatini al posto della carne.

yam
yam – fonte: pixabay

Molte medicine tradizionali lo considerano un tubero molto utile, quasi miracoloso grazie alle sue proprietà analgesiche, ma anche per la sua concentrazione di ormoni. È infatti noto che possiede la capacità di migliorare la fertilità delle giovani donne. Per questo, soprattutto i Asia, è considerato un ottimo afrodisiaco.