Scostamento di Bilancio, ok per 8 miliardi. Voto quasi compatto

Da Camera e Senato arriva l’ok per un nuovo scostamento di bilancio. Altri 8 miliardi. Il centrodestra vota col Governo. Soddisfatto il premier Giuseppe Conte

Passa ai voti lo scostamento di bilancio da 8 miliardi
Senato italiano (Getty Images)

E’ arrivato ieri l’ok per un nuovo scostamento di bilancio da 8 miliardi. Camera e Senato hanno dato il via libera alle risoluzioni di maggioranza.

Per la prima volta, dopo mesi di tensioni politiche, si è avuto il primo segnale concreto di distensione. Avrà forse inciso l’appello del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha invitato ad una maggiore collaborazione fra le parti? Forse, chissà. Vero è che ieri, il centrodestra, ha votato col Governo.

Un risultato importante, che arriva in un momento storico in cui il Paese è stremato dall’emergenza sanitaria. Gli italiani sono stritolati da restrizioni severe, tante difficoltà quotidiane e mille dubbi per il futuro. Non è possibile fare alcuna previsione sensata, neppure sul breve periodo. Anche le festività natalizie sono avvolte da una nebulosa. Mancano ancora indicazioni precise ma, di sicuro, già s’intuisce che saranno molto diverse.

I partiti hanno dimostrato che, quando vogliono, sanno seppellire l’ascia di guerra. Lo si è capito ieri, con il via libera al nuovo scostamento. L’Italia accumulerà, dunque, altri 8 miliardi di debiti, che dovranno servire a sostenere le attività economiche colpite dalla crisi per il Covid. Si spiana quindi la strada al decreto Ristori quater.

Il voto per l’approvazione è stato quasi unanime. La Camera ha espresso 552 sì, con 6 astenuti e nessun voto contrario. E’ toccato poi al Senato votare la risoluzione di maggioranza, con 278 voti favorevoli, 4 astenuti e 4 voti contrari.

Il centrodestra, come si diceva prima, ha lanciato un segnale di distensione all’esecutivo. Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia hanno deciso di votare a favore, compatti, insieme alle forze di maggioranza. Non era mai accaduto prima.

Molto soddisfatto del risultato raggiunto Giuseppe Conte. “E’ un ottimo segnale in questo momento di particolare difficoltà che sta attraversando il Paese. Tra le forze di opposizione – ha commentato a caldo il Premier –prevale la via del dialogo e di un approccio costruttivo e per questo ringrazio, in particolare, quanti l’hanno voluta perseguire sin dall’inizio, con determinazione ma sempre nella chiarezza dei ruoli.

Sull’intesa ritrovata, Roberto Fico ha avuto parole di apprezzamento. L’ampio consenso espresso è un segnale di unità prezioso” – ha sottolineato il Presidente della Camera.

Soddisfazione piena anche per Luigi Di Maio. “Il voto sul nuovo scostamento di bilancio – ha detto il ministro degli Esteriè un grande segnale di unità e lealtà istituzionale. Ci permetterà di continuare a sostenere lavoratori autonomi, commercianti, artigiani, professionisti che più di tutti stanno subendo la crisi legata alla pandemia“.

Scostamento di Bilancio, Bellanova: “Parlamento unito”

Teresa Bellanova soddisfatta per il nuovo scostamento di bilancio
Teresa Bellanova, ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali (Getty Images)

E’ entusiasta anche Teresa Bellanova per l’unità ritrovata dal Parlamento. Ora, la strada è tutta spianata per il quarto decreto Ristori. Il Governo è al lavoro per non lasciare indietro nessuna categoria produttiva.

“Con lo scostamento di bilancio – ha spiegato il ministro delle politiche agricole aggiungendo – destiniamo altri 8 miliardi di euro per affrontare l’emergenza sanitaria e la crisi economica. E oggi deputati e senatori lo hanno fatto con voto quasi unanime, dimostrando che, di fronte alle difficoltà, il Parlamento è in grado di reagire unito, mettendo da parte le legittime differenze e lavorando insieme, maggioranza e opposizione, per il bene del Paese. Avanti così”.

Gli 8 miliardi di euro serviranno anche per dare una tregua agli adempimenti fiscali. L’ha spiegato il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. “Stiamo lavorando per il prossimo decreto che userà questi 8 miliardi per il rinvio delle scadenze fiscali per tutti i settori economici che hanno subito perdite“.

Roberto Gaultier dice lo scostamento servirà a ritardare alcuni adempimenti fiscali
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri al Senato (Getty Images)

“Si tratta di resistere ancora per alcuni mesi” – ha dichiarato recentemente il ministro della Salute Roberto Speranza. L’Italia stringe i denti e va avanti, come meglio può, in attesa che arrivi il vaccino, sul quale è già polemica. In particolare fanno discutere, in queste ore, le parole dell’attore Alessandro Gassmann.