Emicrania: tutti i trucchi per sbarazzartene

Esistono dei trucchi semplici per liberarsi da cefalea, emicrania e mal di testa. Scoprili subito impara a metterli in pratica grazie nostri consigli.

Emicrania: tutti i trucchi per sbarazzartene
Emicrania: tutti i trucchi per sbarazzartene (Pexels photo)

Tutte noi almeno una volta nella vita abbiamo percepito un mal di testa, che sia stato leggero o più acuto, ritrovandoci sdraiate sul letto, al buio, sperando di poter far cessare quell’odioso fastidio in qualunque modo.

Oggi scopriremo espedienti naturali per riuscire in maniera pratica e utile a liberarcene, per tutte coloro che almeno una volta al giorno si trovano a fare i conti con questo disturbo insistente.

Cefalea, emicrania, mal di testa

Il mal di testa viene spesso chiamato anche emicrania, cefalea ed è uno dei disturbi più diffusi in assoluto, ne soffre addirittura il 90% della popolazione mondiale o almeno ne ha sofferto anche una sola volta nella vita. Il mal di testa dipende molto dall’intensità, spesse volte può essere addirittura piuttosto vincolante tanto da incidere sull’andamento della nostra giornata, nel bel mezzo delle nostre attività quotidiane.

emicrania frontale
Fonte: Istock

Nella maggior parte dei casi il mal di testa ha diverse cause che provocano poi questo stato di fastidio invadente, un vero e proprio disturbo, una patologia.

Le tre macrocategorie di emicrania

Iniziamo col dire che esistono diversi tipi di mal di testa che si possono sintetizzare in tre macro categorie.

  • Esistono infatti le cefalee primarie che vengono causate da uno stile di vita privo di equilibrio, soprattutto a livello ambientale e ormonale. In questa macrocategoria troviamo la cefalea tensiva, la cefalea grappolo, l’emicrania, più propriamente colpita da un mal di testa focalizzato sulla tempia sinistra.
Mal di testa: combattilo partendo dal cibo con questi menù tipo
Mal di testa (Adobestock photo)
  • Dopo di che ci sono le cefalee secondarie, queste vengono scatenate dalla patologia della quale stiamo soffrendo in quello specifico, come ad esempio un’influenza passeggera, un malanno di stagione, un raffreddore e così via.
  • Infine, nella terza categoria, abbiamo le nevralgie o addirittura dolori facciali centrali primari, questi ultimi sono la conseguenza di disagi che appartengono ai nervi cranici e cervicali.

Emicrania: scopri i trucchi naturali per combatterla

Uno dei primi rimedi naturali contro il mal di testa è sicuramente l’aromaterapia: esistono infatti trucchi naturali come l’arancia, la citronella, la lavanda, la menta piperita e molti altri, che appartengono al mondo dell’aromoterapia che viene utilizzata per la lotta contro l’emicrania. Tutti questi profumi e fragranze vengono utilizzati sotto forma di oli essenziali o candele o saponi.

Per alleviare gli stati acuti di emicrania è possibile fare dei massaggi sulle tempie con gli oli. Possibile mescolare un olio essenziale di lavanda con uno a scelta di menta, di timo e così via. Sia la lavanda che la menta vantano delle proprietà sedative, rilassanti, analgesiche.

Magnesio e riposo

Anche il magnesio è uno dei minerali più importanti per la nostra salute il nostro benessere e si identifica come un rimedio sicuro ed efficace per combattere gli stati di mal di testa. Soprattutto quando l’emicrania è causata da stress e ansia si potrebbe rischiare di avere una certa carenza di magnesio e quindi energia,  ed è in quel momento che va necessariamente rincarata la dose per stare meglio. Da non sottovalutare mai il riposo poiché il mal di testa, nella maggior parte dei casi, deriva dall’eccesso di stress e attività che divengono predominanti rispetto alle nostre forze.

Dormire un numero di ore sufficienti e sicuramente una buona norma. Ci aiuta sicuramente a salvaguardarci dal mal di testa. Attenzione, al contrario, è bene non dormire troppo, bisognerebbe riposare dalle sette alle nove ore a notte.

Anche l’alimentazione fa la sua parte…

Sarebbe ottimo applicare questi 3 menù a 3 giorni della settimana consecutivi, si possono utilizzare anche come esempio per pianificare i menù dei restanti giorni della settimana. Una dieta studiata ad hoc, equilibrata e quindi nutriente può contribuire a disinfiammare l’organismo e a ridurre sia l’intensità che la cadenza regolare dei mal di testa.

Primo giorno

  • Colazione: una tisana a scelta tra finocchio e zenzero e un crumble di mele
  • Pranzo: 80 grammi di quinoa con verdure e 150 grammi di ceci lessati
  • Cena: 180 grammi di merluzzo cotto al vapore con fagiolini lessati, 2-3 gallette di quinoa o di riso integrale

Secondo giorno

  • Colazione: una tisana a scelta tra finocchio e zenzero e un crumble di mele
  • Pranzo: 70 grammi di spaghetti di grano saraceno e tacchino allo zenzero
  • Cena: 150 grammi di humus di ceci, 250 grammi di finocchi lessati, 2-3 gallette di quinoa

quinoa ricette

Terzo giorno

  • Colazione: una tisana a scelta tra finocchio e zenzero e un crumble di mele
  • Pranzo: 70 grammi di riso integrale, 150 grammi di tofu da rosolare in padella
  • Cena: pesce spada all’origano e menta, 100 grammi di lattuga, 2-3 gallette di quinoa

Tutti gli spuntini possono variare tra 30 grammi di frutta oleosa o un frutto.