Iodio: perchè è importante e in quali alimenti lo ritroviamo

Lo iodio è un elemento molto importante per il nostro organismo, ma cosa dobbiamo mangiare per assumerlo? Scopriamolo

Iodio alimenti
Foto:Adobe Stock

Lo iodio è un sale minerale scoperto nel 1811 è importante per la salute degli uomini, ci sono alcuni alimenti ricchi e altri che ne contengono meno.

E’ un elemento che si trova nel suolo, acqua perciò talvolta si dice che fa bene respirare l’aria del mare per il nostro organismo. Ma nel nostro organismo è presente in tracce, ma apporta molti benefici.

Perchè è importante lo iodio?

Tiroide Foto:Adobe Stock

Lo iodio è un elemento che non dovrebbe mai mancare nella nostra dieta in quanto apporta diversi benefici al nostro organismo, in particolar modo per garantire un buon funzionamento ormonale.

Chiedete al medico specialista quanto iodio dovrete assumere al giorno, la quantità varia in base all’età e situazioni come gravidanza, problemi alla tiroide. Lo iodio è un elemento che deve essere integrato nella dieta, ma se seguite una dieta sana ed equilibrata riuscirete ad integrarlo bene.

E’ importante per il nostro organismo per diversi motivi:

  • metabolismo di zuccheri
  • metabolismo dei grassi
  • metabolismo delle proteine
  • mantiene la temperatura corporea
  • metabolismo basale
  • garantisce un buon sviluppo del sistema nervoso centrale
  • sviluppo per lo scheletro
  • rinforza il sistema immunitario

Non dovrebbe mai mancare in una dieta di una donna gravida o nella fase di crescita del bambino.

Alimenti che contengono iodio

Uova Foto:Pixabay

Lo iodio è presente in alcuni alimenti, la quantità varia, ma la principale fonte alimentare di iodio è il pesce.  Ecco la lista degli alimenti che dovremmo consumare regolarmente per apportare iodio al nostro organismo.

  • crostacei
  • pesce di mare
  • molluschi
  • sale marino
  • latte vaccino
  • uova
  • alghe
  • frumento
  • cereali
  • carne
  • legumi
  • ortaggi

Per quanto riguarda la frutta e verdura lo iodio è presente ma la quantità varia in base al terreno dove sono cresciuti. Infatti le tecniche di irrigazione e concimazione possono influenzare sulla quantità di questo elemento.

Carenza ed eccesso di iodio

Foto: Adobe Stock

Cosa accade se c’è carenza di iodio sul nostro organismo? Gli effetti negativi della carenza di iodio sull’organismo:

  • ritardo nella crescita
  • rallentamento dello sviluppo dei piccoli
  • ritardo mentale
  • produzione insufficiente di ormoni tiroidei
  • causare aborti
  • spasticità motorie
  • sordità
  • ritardi nello sviluppo fisico
  • iperattività
  • riduzione del quoziente di intelligenza

La carenza può determinare dei veri e propri problemi, particolarmente seri, quindi non sottovalutate mai. Seguite sempre i consigli del medico sulle dosi giornaliere da assumere.

In particolar modo durante lo sviluppo fetale e dei bambini non dovrebbe mai avvenire la carenza di iodio. Invece se la carenza di iodio avviene in età adulta può determinare un ipotiroidismo spesso associato a gozzo.

Invece se si dovesse verificare il caso contrario, quindi si assume più iodio del dovuto? I sintomi sono diversi, si possono verificare alcune problematiche:

  • tiroiditi
  • cancro papillare alla tiroide.

Ma è pur vero che le intossicazioni acute sono rare, ma si possono comunque manifestare dei sintomi diversi come:

  • bruciore a bocca e gola
  • fastidio e bruciore allo stomaco
  • febbre
  • dolore all’addome
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • polso debole
  • coma
Alimenti sani
Alimenti sani Fonte: Pixabay

Parlatene sempre con il vostro medico all’assunzione di iodio nella dieta, così da evitare carenze o eccessi.

 

(FONTE: Humanitas.it)