Come asciugare i capelli corti: alcuni consigli da seguire

Come asciugare i capelli corti a casa così da avere una chioma perfetta? Seguite i nostri consigli per non ricadere in errori comuni.

Come asciugare capelli corti
Foto:Adobe Stock

I capelli corti non sono sempre facili da gestire, soprattutto la chioma è crespa e indisciplinata.

E’ un taglio molto apprezzato da diverse donne, soprattutto perchè è molto pratico e veloce, ma comunque non vanno mai trascurati.

Anche se per molte donne la scelta del capello corto è una conseguenza ad un cambiamento netto durante la loro vita. I capelli corti donano un look sbarazzino pratico e comodo. Ma come si possono asciugare bene i capelli corti? Ecco qualche piccolo consiglio da seguire per non trovarsi difronte ad una chioma imperfetta e gonfia.

Come asciugare i capelli corti

Come asciugare i capelli corti
Capelli corti Foto:Adobe Stock

I capelli corti si asciugheranno in un tempo più breve rispetto ai capelli lunghi e di media lunghezza. Bisogna porre attenzione per evitare che si possa gonfiare e di ventare poco definita.

La messa in piega potrà essere perfetta solo se i capelli si lavano in modo corretto, così da prepararli bene all’asciugatura. Non è poi così difficile farlo a casa, soprattutto per le donne che sono abituate alla messa in piega dell’hair-stylist.

Allora non ci resta che esaminare in dettaglio come asciugare bene i capelli corti. Dopo aver fatto lo shampoo i capelli e applicato il balsamo dovete sciacquare bene eliminando ogni traccia di balsamo, poi tamponate con un asciugamano di spugna, così da assorbire l’acqua in eccesso. Evitate di strofinare i capelli con l’asciugamano perchè si possono sfibrare i capelli e risultare più ingestibili quindi vi potrebbero gonfiare.

In caso di capelli ricci, per avere una messa in piaga perfetta, si dovrebbero asciugare in ambiente secco così da evitare una chioma da leone. Potete optare per un asciugatura la naturale in estate, sfruttando il sole, ma evitate di farlo in caso di vento.

Non dimenticate di applicare una spuma modellante che definisce la chioma, specifica per capelli ricci. Lasciate asciugare i capelli lontano dal vento e correnti d’aria, bastano circa 15 minuti.

In alternativa potete utilizzare il phon con diffusore, la velocità da impostare deve essere media a temperatura elevata. Stabilite la fila e poi procedete con l’asciugatura, abbassate anche la testa e poi l’alzate e proseguite l’asciugatura. Definite la messa in piega finale con la lacca o uno spray fissante, così da avere un effetto duraturo.

Durante l’asciugatura avvolgete le ciocche dei capelli bagnati in piccoli gruppi fermandoli con mollette e asciugate. Rimuovete ad asciugatura terminata.

I capelli corti lisci invece potete applicare anche un termoprotettore, così da proteggere i capelli dalle alte temperature.

La velocita del phon può essere alta ma la temperatura media. Asciugateli aiutandovi con la spazzola per qualche minuto, basta arrotolare le ciocche con lentezza intorno alla spazzola. Non avvicinate troppo il phon alla spazzola così proteggere i capelli dal calore. Non solo eviterete anche l’effetto crespo.

Il segreto per una messa in piega perfetta sta nel fare dei movimenti rotatori continui e soprattutto decisi, un pò come fanno gli hairstylist. Se proprio non riuscite a rinunciare all’effetto liscio perfetto, provate a passare la piastra, ma evitate alcuni errori scoprite qualcosa in più.

Ricordate che la piastra può seccare troppo la chioma disidratandola. In caso di chioma mossa, i capelli si possono asciugare facilmente soprattutto se sono mossi naturali. Li potete asciugare aiutandovi con una spuma o spray fissante, poi procedete con phon e diffusore. Magari in alternativa modellate le onde con la piastra, basta arrotolare le ciocche intorno alla piastra per pochissimi secondi. Poi rimuovete e spingete verso il basso i capelli e proseguite così con la restante chioma.

Infine scuotete la chioma, ricordate che la piastra la potete passare infine dopo aver asciugato i capelli. La piastra non si usa mai quando i capelli sono bagnati.

Errori da evitare

tagli di capelli crespi
Foto:Adobe Stock

Si possono verificare degli errori durante l’asciugatura, che non dipende solo dalla tecnica, scopriamo qualcosa in più.

L’utilizzo dello shampoo sbagliato è l’errore più comune, quindi scegliete sempre uno shampoo adatto al vostro capello. Non solo in base al tipo di cute, se è secca, grassa, mista e con forfora. Poi dopo lo shampoo sciacquate bene i capelli, perchè se rimangono dei residui di shampoo o eventuale balsamo i capelli non si asciugheranno bene. Evitate di asciugare i capelli con phon senza aver tamponato i capelli, eliminando l’acqua in eccesso, se desiderata una messa in piega perfetta.

Un altro errore che molte donne commettono è di spazzolare spesso e nel senso sbagliato i capelli perchè potreste renderli crespi. Prediligete un pettine a denti larghi o spazzole con setole morbide.

Evitate anche di impostare la temperatura alta del phon, perchè il calore potrebbe seccare e sfibrare i capelli. Non solo si potrebbe predisporre alla formazione di doppie punte.

Adesso non vi resta che provare ad asciugare i capelli corti a casa, ma seguite sempre i consigli del vostro hairstylist.

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti