Chi è questa bambina? Una cantante italiana famosa in tutto il mondo

Questa bambina da grande si è fatta strada con la sua voce indimenticabile ma soprattutto con la sua dolcezza e la sua spontaneità: oggi è una cantante italiana famosa nel mondo.

Laura Pausini da piccola

Quando ha esordito sul palcoscenico più importante d’Italia era giovanissima: andava ancora a scuola.

Il suo accento inconfondibile e il suo modo inconfondibile di salutare il pubblico l’hanno fatta entrare direttamente nel cuore di moltissimi italiani, che l’hanno sempre seguita con enorme affetto nel corso della sua carriera, cominciata oltre 25 anni fa.

Nel corso del tempo questa cantante ha duettato con artisti famosissimi ed è riuscita a superare i confini nazionali, riuscendo a scalare le classifiche musicali di mezzo mondo. La sua voce è conosciutissima in America Latina, dove questa cantante è una vera e propria icona dell’Italia.

Celebre anche per la sua enorme generosità, è stata insignita del titolo di Commendatore della Repubblica e ha organizzato molti spettacoli di beneficenza in occasione di momenti particolarmente difficili per il popolo d’Italia.

Oggi è sposata e ha una bellissima bambina, ma nel corso della sua carriera non sono mancati momenti un po’ scandalosi (ma sempre involontari).

La cantante italiana che ha fatto impazzire il mondo latino

Laura Pausini da bambina

In genere sono i tormentoni spagnoli a entrare di prepotenza nelle classifiche musicali italiane, soprattutto in concomitanza con il periodo estivo. Questa cantante però costituisce la classica eccezione che conferma la regola, dal momento che ha “esportato” la musica italiana anche nel mercato latinoamericano.

Si tratta di Laura Pausini, la dolcissima ragazza di Fenza che debuttò nel 1993 a Sanremo Giovani con il brano La Solitudine. Nel 1994 tornò all’Ariston partecipando alla competizione tra i big della canzone italiana e confermò il suo successo raggiungendo il terzo gradino del podio con il brano Strani Amori, che fu uno dei più ascoltati del Festival e uno dei più venduti in assoluto di quell’anno discografico.

Nel corso degli anni successivi Laura Pausini ha costruito una carriera di tutto rispetto, arrivando a duettare con nomi importantissimi della musica internazionale, tra cui Luciano Pavarotti e Ray Charles (anche se Laura e Ray duettarono a distanza e non si sono mai incontrati dal vivo). Non può essere certamente dimenticata la performance con Michael Bublé: il celebre cantante canadese ha chiaramente un debole per Laura e la mangiò con gli occhi durante il corso di una loro esibizione di coppia. Del resto era impossibile resistere a una Laura fasciata in un meraviglioso abito da sera blu notte.

Nel 2009 Laura decise di riunire le più grandi voci femminili italiane per dar vita a un evento unico nel suo genere: il grande concerto Amiche per l’Abruzzo destinato a raccogliere fondi per sostenere le popolazioni terremotate dell’Abruzzo dopo il disastroso terremoto che aveva distrutto l’Aquila e altri centri cittadini.

Nel 2014 Laura fu protagonista di un incidente molto “hot” durante la conclusione di un suo affollatissimo concerto a Lima, in Perù. 

Alla fine dello spettacolo Laura aveva preso l’abitudine di spogliarsi degli abiti di scena e indossare soltanto un accappatoio, per poi tornare sul palco e cantare un’ultima canzone per il suo pubblico.

Vestita “soltanto dell’accappatoio” non è un eufemismo: il fatto divenne di dominio pubblico nel momento in cui l’accappatoio traditore si aprì rivelando che Laura non indossava la biancheria intima.

Per la gioia dei fan e soprattutto dei fotografi che immortalarono la scena Laura scoprì davvero troppo e si trovò in una situazione terribilmente imbarazzante da cui però seppe uscire con simpatia, autoironia e presenza di spirito: “Yo la tengo como todas” cioè “Ce l’ho come tutte” fu la frase, poi entrata nella storia, con cui si scusò per l’imprevisto “muy caliente”.

L’episodio ricevette una tale attenzione dalla stampa da infastidire profondamente l’artista. “È incommentabile poi chi definisce questo argomento di grande imbarazzo per me come una strategia di marketing, come se ne avessi bisogno e non fossi già troppo esposta” dichiarò Laura anni dopo, tornando a parlare di un episodio che difficilmente dimenticherà.

Lasciatasi alle spalle il suo involontario siparietto da sex symbol, oggi Laura ha formato una bellissima famiglia con il suo manager Paolo Carta. I due hanno avuto una figlia che è stata chiamata come il papà: Paola. Anche se porta il nome del padre, Paola è una copia in miniatura di Laura Pausini da piccola.