Bambini e malanni stagionali: faringotonsillite, cosa è, cause, cure

La faringotonsillite una delle patologie più comuni nei bambini durante la stagione invernale. Scopriamo cosa è, quali sono le cause, i sintomi e le possibili cure seguendo i consigli degli esperti.

bambini e malanni stagionali la faringotonsillite
Adobe Stock

La faringotonsillite, il comune mal di gola, è un’infiammazione che colpisce la faringe e le tonsille e può essere causata da virus o batteri. Se l’infiammazione colpisce soltanto le tonsille si tratta di tonsillite mentre se coinvolge anche la laringe si tratta di faringotonsillite.

Se l’infiammazione coinvolge soltanto la laringe invece si tratta di laringite, a cui abbiamo dedicato un approfondimento.   Ma scopriamo quali sono le cause della faringotonsillite, i sintomi e anche le possibili cure.

Faringotonsillite: le cause principali dell’infiammazione di faringe e tonsille

Il mal di gola o anche la faringotonsillite à solitamente causata dal virus del raffreddore, il Rhinovirus e da virus influenzali e parainfluenzali. Soltanto in alcuni casi il mal di gola ha origine dallo Streptococco di gruppo B.

Faringotonsillite: quali sono i sintomi principali

faringotonsillite quali sono i sintomi principali
Pixabay

 

I sintomi principali della faringotonsillite sono  solitamente:

  • mal di gola
  • dolore alla deglutizione
  • febbre
  • tonsille ingrossate e arrossate
  • tonsille con placche di pus
  • palato macchiato di rosso
  • linfonodi del collo ingrossati

Nella maggior parte dei casi la faringotronsillite è causata da un virus e non da un batterio come lo Streptococco del gruppo B.  In questo ultimo caso, l’infiammazione potrebbe essere attribuita ad una malattia esantematica, la scarlattina e gli altri sintomi associalti ad una faringotonsillite causata da Streptococco B sono:

  • tosse
  • raucedine
  • raffreddore
  • occhi arrossati

Per essere certi della diagnosi sarebbe sempre consigliabile eseguire un tampone faringeo atto a stabilire la natura dell’infiammazione e se necessario potrà essere eseguita una coltura del tampone in laboratorio.

Faringotonsillite : come si cura l’infiammazione secondo gli esperti

faringotonsillite come si cura
Adobe Stock

Gli esperti  dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù consigliano di curare il mal di gola causato da Streptococco B con la prescrizione di farmaci antibiotici, ma sempre dopo aver effettuato un tampone con coltura.

Mentre per la faringotonsillite causata da un virus consigliano:

“Tutti i bambini con mal di gola, causato da virus o da batteri, hanno bisogno di medicine e di qualche accortezza per alleviare i sintomi.
In particolare:
– Per alleviare la febbre e il male alla gola si può utilizzare il paracetamolo nei bambini di età inferiore ai 6 mesi e il paracetamolo o l’ibuprofene nelle età successive;
– Tenere ben idratato il bambino offrendo spesso acqua e bevande;
– Fare gargarismi con acqua salata;
– Consigliarsi con il medico per la scelta di medicinali da banco che non sempre sono indicati né sicuri nei bambini; non andrebbero comunque mai usati nei bambini al di sotto dei 4 anni di età;
– Se il bambino ha difficoltà di deglutizione, offrire cibi semiliquidi o morbidi.
Alcuni rimedi di impiego comune non sono utili né consigliabili:
– Spray da spruzzare in gola che sono inefficaci e che possono contenere Benzocaina, un farmaco che può causare reazioni allergiche ed altri problemi;
– “Caramelle per la gola”, inutili e che possono mettere a rischio di soffocamento i bambini più piccoli”

Laringite bambino cause
Pixabay

La faringotonsillite è senza dubbio un malanno tipico della stagione fredda che mette a dura prova i nostri bamibini ma fortunatamente è facilmente curabile ed ha nella maggior parte dei casi un esito benigno. 

Fonte: ospedalebambinogesu.it