Selvaggia Lucarelli: “Per un amore tossico ho rischiato la mia vita”

Selvaggia Lucarelli ha mostrato per la prima volta la parte più vulnerabile di sé. Da Daria Bignardi ha parlato di come stava per perdere il controllo della sua vita.

Selvaggia Lucarelli confessione
Selvaggia Lucarelli (Instagram)

Ha deciso che, dopo anni in cui si è mostrata sempre forte e spavalda in televisione, fosse il momento di parlare delle proprie debolezze e del periodo più duro della sua vita.

Selvaggia Lucarelli non ha voluto nascondere alcun dettaglio del disastroso periodo del 2011, anno in cui ha sviluppato una dipendenza affettiva dall’uomo sbagliato. 

L’evoluzione dei fatti avrebbe potuto portare a un vero e proprio disastro se Selvaggia non avesse deciso a un certo punto di dire stop e riprendere la propria vita in mano.

“So che mi avete capita” ha scritto la giornalista su Instagram dopo l’intervista e, probabilmente, è stato davvero così.

Selvaggia Lucarelli: “Stavo perdendo la mia vita per la dipendenza affettiva”

Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli (Instagram)

Era il 2011 e la giornalista stava lentamente annullando se stessa da ogni punto di vista: quello emotivo, quello familiare e quello professionale.

“Questo tipo di relazioni vanno a infestare ogni parte della tua vita” ha spiegato la Lucarelli, che ha voluto spiegare nel dettaglio la sua terribile esperienza con la dipendenza affettiva nella speranza di essere d’aiuto a tante donne come lei.

“La dipendenza affettiva è identica alla dipendenza da sostanze stupefacenti. A lavoro ero un disastro perché pensavo di non valere niente. Facevo soltanto ospitate nei programmi pomeridiani perché credevo che era quello che mi meritavo. Arrivavo negli studi in lacrime, guadagnavo pochissimo” ha spiegato Selvaggia.

La vita familiare all’epoca non andava meglio. Il più grande rimpianto di Selvaggia e di non essere stata in grado, per molto tempo, di godersi il rapporto e la vicinanza con suo figlio Leon Pappalardo, nato dalla relazione con Laerte Pappalardo, figlio del famoso cantante Adriano. 

Nato nel 2007 Leon era molto piccolo quando sua madre attraversò il periodo più buio della sua vita a causa di una relazione tossica e Selvaggia probabilmente si sente molto in colpa per non essere riuscita a dare a suo figlio un’atmosfera familiare serena dopo la separazione da Laerte.

“Cercavo di nascondere le mie emozioni, di non fargli vedere che ero sempre triste, mi camuffavo” ha spiegato la Lucarelli parlando del modo in cui ha cercato disperatamente di gestire la propria figura di madre in un momento difficilissimo per lei.

Purtroppo, sul lungo periodo, il costante stato di stress a cui Selvaggia sottoponeva se stessa stava cominciando a intaccare la sua salute fisica e mentale. 

Addirittura Selvaggia si ritrovò a perdere la metà dei capelli poiché aveva manifestato una sindrome che colpisce le persone che hanno subito un lutto, a seguito di una malattia o di un parto. Questa sindrome si chiama Defluvium Capillorum (letteralmente “perdita dei capelli”) e l’ha lasciata quasi calva. “Io che amavo profondamente i miei capelli mi ritrovai con queste ciocche che cadevano nella vasca”.

 “Ero sempre in uno stato alterato. Lasciavo messaggi inquietanti ai miei amici dicendo ‘se succede qualcosa sapete perché’. Guidavo piangendo, disperandomi, credo di aver rischiato anche la mia vita” ha ricordato infine Selvaggia, riconoscendosi molto a fatica nella donna che era allora.

La giornalista ha ammesso che non si parla abbastanza dei problemi di salute mentale, soprattutto quando colpiscono persone che sono considerate donne forti, come lei. “Non ne parli perché ti vergogni, soprattutto se tutti credono che a te una cosa del genere non accadrebbe mai”.

A quel punto Daria Bignardi, che ha intervistato la giornalista per L’Assedio, ha chiesto come Selvaggia fosse riuscita a venir fuori da un periodo così devastante per lei. “Non ne sono uscita” ha risposto la Lucarelli. “A un certo punto ho toccato il fondo. Mi sono svegliata una mattina con il direttore di banca che mi chiama e mi dice che non avevo più niente. A quel tempo avevo problemi a gestire il denaro”.

Oltre ad aver perso letteralmente tutto la Lucarelli si è trovata invischiata in un processo per alcune fotografie di Elisabetta Canalis che erano finite sui giornali e che avevano dato adito a una causa. “Mi sono interessata a cose inutili e stupide” ha commentato la giornalista con il senno di poi, lasciando intendere che oggi le sue priorità sono molto cambiate.

A un certo punto, letteralmente all’improvviso, Selvaggia però ha deciso di dare una svolta alla propria vita. “A un certo punto mi sono svegliata, proprio come si dice, mi sono davvero svegliata una mattina e ho deciso di reagire”.

Oggi fortunatamente Selvaggia ha superato questo genere di dipendenza ed è felice accanto al suo fidanzato Lorenzo, che è il suo compagno da oltre 5 anni. I due hanno un rapporto molto sano e molto complice, come ha dimostrato anche il recentissimo episodio del correttore che avrebbe potuto costare (scherzosamente) la vita del povero Lorenzo.