La dieta perfetta per la pelle asfittica: tutti gli alimenti da evitare

0
66

La pelle asfittica è una condizione della pelle grassa, spesso momentanea. Per risolvere questo problema estetico una dieta corretta è fondamentale.

dieta pelle asfittica
(Instagram)

La pelle asfittica si presenta come secca in superficie, dal colorito spento e toccata da numerose imperfezioni. Paradossalmente la secchezza superficiale è data dall’eccessiva produzione di sebo che caratterizza la pelle grassa. Quando il sebo prodotto dalla pelle è particolarmente ceroso e non soltanto grasso, si crea una sorta di “guaina” sulla superficie della pelle che impedisce la sua normale traspirazione.

Sintomi pelle asfittica
(Fonte: Chedonna)

Questo rende necessario agire a più livelli direttamente sulla pelle al fine di rimuovere lo strato sebaceo superficiale e favorire il rinnovamento cellulare. 

Come sanno benissimo molte persone con intolleranze alimentari, la qualità della nostra pelle dipende moltissimo dalla qualità e dalla digeribilità degli alimenti che consumiamo abitualmente.

Nel momento in cui il nostro intestino è affaticato o “intossicato” da qualcosa che non riesce a digerire, allora cominciano a manifestarsi diverse imperfezioni a livello cutaneo. Ripristinare il regolare funzionamento intestinale diventa quindi un passo fondamentale nella cura degli inestetismi della pelle, ed è un’indicazione di massima valida anche (anzi, soprattutto) per la pelle asfittica.

Come comporre la tua dieta per la pelle asfittica

ragù verdure estive
Adobe Stock

La pelle grassa deriva in massima parte da una predisposizione di tipo genetico e, pertanto, è un problema che non si risolverà mai del tutto. Nonostante questo, come abbiamo detto, l’alimentazione influenza moltissimo la qualità della pelle e, pertanto, consumare cibi che affaticano l’intestino o lo irritano avrà conseguenze deleterie sulla qualità della pelle.

Chi manifesta tutti i sintomi della pelle asfittica deve assolutamente evitare alimenti e condimenti molto grassi.

Al primo posto dei cibi nemici della pelle asfittica si classificano il burro e la margarina. Molto meglio sostituirli con olio d’oliva (imparare a scegliere correttamente quello extravergine può essere importante) e allo stesso tempo tenersi assolutamente alla larga dallo strutto.

Assieme al burro dovrebbero essere banditi anche gli altri formaggi grassi, che sono abbastanza numerosi sulla nostra tavola.

Appartengono alla categoria dei formaggi grassi:

  • Brie
  • Caciocavallo
  • Provolone
  • Camembert
  • Fontina
  • Gorgonzola
  • Robiola
  • Stracchino (conosciuto anche come Crescenza)
  • Taleggio
  • Mozzarella

Sono invece formaggi semi grassi:

  • Asiago
  • Groviera (o Formaggio Svizzero)
  • Grana Padano e Parmigiano
  • Pecorino Romano e Sardo
  • Quartirolo

Tra i formaggi magri, quindi da poter inserire abbastanza tranquillamente nella dieta per la pelle asfittica, troviamo:

  • Fiocchi di Latte
  • Ricotta
  • Quark (il classico formaggio spalmabile contenuto in vaschetta)
  • Primo Sale
  • Feta Greca
  • Formaggio Caprino

Un discorso a parte viene meritato da Yogurt e Kefir, ottimi per riequilibrare la flora intestinale e normalizzare la produzione di sebo.

Nella dieta di chi ha la pelle asfittica dovrebbero comparire poco spesso anche carne rossa e uova. Per integrare nella dieta le proteine animali è molto meglio puntare su carni bianche e pesce (il tonno in scatola non è esattamente il pesce più salutare del mondo, quindi non è consigliabile consumarlo spesso). L’alternativa migliore per integrare sostituire le proteine fornite dalla carne rossa è comprendere varie porzioni di legumi nella dieta settimanale.

Insaccati e cibi lavorati (come paté di carne o di pesce) sono nemici giurati di chi ha la pelle asfittica, anche perché contengono altissime dosi di sale e di conservanti che affaticano inutilmente il fegato e generano inestetismi cutanei come brufoli e comedoni.

Purtroppo anche gli zuccheri dovrebbero essere consumati con molta parsimonia da chi la pelle grassa o asfittica. I dolci, soprattutto quelli di produzione industriale sono assolutamente messi al bando, mentre possono essere consumati con moderazione i dolci fatti in casa.

Anche il fritto è da evitare, così come tutti gli snack e il cosiddetto cibo spazzatura, che affatica enormemente l’intestino, rallenta la digestione e apporta una quantità scarsissima di nutrienti a fronte di grandi quantità di sali e di grassi. Il cioccolato fondente è una delle golosità da potersi concedere con una certa frequenza, dal momento che è molto povero di grassi e di zuccheri.

Purtroppo anche la pasta bianca e il pane bianco nonché la farina 00 (che si utilizza tipicamente per i dolci) andrebbero sostituiti con alimenti a più basso indice glicemico. Questo deriva dal fatto che gli alimenti ad alto indice glicemico causano una maggiore produzione di insulina da parte del Pancreas: l’insulina è fondamentale nell’assorbimento degli zuccheri da parte dell’organismo ma ha anche un pesante effetto infiammante che può suscitare reazioni sgradite a livello cutaneo.

Per quanto riguarda le bevande, tè, caffè e alcolici dovrebbero essere diminuiti o del tutto sospesi, sempre per evitare l’affaticamento del fegato.

Gli alimenti ideali per la pelle asfittica sono invece:

  • Cereali in grani (riso, miglio)
  • Alimenti integrali
  • Verdura (in grandi quantità) e frutta (in quantità moderata)
  • Carne bianca, pesce e legumi

Per quanto possa sembrare una scelta piuttosto limitata di alimenti, ci sono moltissimi piatti estremamente gustosi che possono essere realizzati eliminando dalla dieta i cibi dannosi per la pelle asfittica. Provare per credere!