Zlatan Ibrahimovic è positivo al Coronavirus (ma ci scherza su)

0
53

Il Coronavirus non risparmia proprio nessuno: anche Zlatan Ibrahimovic è stato trovato positivo: il suo messaggio sui social è assolutamente memorabile.

Zlatan Ibrahimovic positivo coronavirus
(Instagram)

Zlatan Ibrahimovic è stato protagonista del gossip di alcune settimane fa nel momento in cui si era diffusa la voce che ci fosse del tenero tra lui e la bellissima Diletta Leotta, il cui cuore era stato recentemente spezzato dalla fine della storia con Davide Scardina (anche lui, tra l’altro, trovato recentemente positivo al Coronavirus).

Dopo aver assolutamente smentito qualsiasi coinvolgimento sentimentale con Diletta Leotta (anche se nel video pubblicitario realizzato insieme i due sembravano proprio sulla stessa lunghezza d’onda) Ibra è tornato alla vita di sempre.

Come moltissimi sportivi ha dovuto sottoporsi a diversi test di controllo per essere certo di non aver contratto il Coronavirus e, di conseguenza, non essere un pericolo per i compagni di squadra. Le cose non si sono messe bene (per il Coronavirus).

Zlatan Ibrahimovic dichiara guerra al Coronavirus

Ibrahimovic positivo
Zlatan Ibrahimovic (Instagram)

Appena poche ore prima Zlatan Ibrahimovic aveva fatto un tampone che era risultato negativo al Coronavirus. 

Nelle ore successive però era stato necessario ripetere il tampone per confermare i precedenti risultati del test e, al secondo controllo, il giocatore è risultato positivo. 

Per non far scoppiare il panico tra i suoi tifosi ed evitare che si diffondessero fake news sulle sue condizioni si salute, l’attaccante del Milan ha deciso di scrivere un messaggio via Twitter (diffuso poi anche tramite le storie di Instagram) e di spiegare le cose come stavano, ovviamente a modo suo.

“Ieri ero negativo al Coronavirus, oggi sono positivo. Non ho sintomi, almeno finora. Il Coronavirus ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea” ha scritto il giocatore, rimanendo perfettamente fedele al personaggio da spaccone che si è costruito intorno nel corso della sua lunga e acclamatissima carriera.

Le conseguenze dirette della situazione cliniche dell’attaccante sull’impegno professionale del calciatore sono abbastanza prevedibili: innanzitutto Ibrahimovic salterà sicuramente il match contro il Bodoe previsto per stasera all’interno del calendario delle competizioni per l’Europa League. In futuro potrebbe saltare il playoff di Europa League e le prime due gare di campionato, rispettivamente contro il Crotone e contro lo Spezia.

Ci sono grosse possibilità che il giocatore torni a disposizione del suo club dopo lo stop della serie A (nel week end del 10 e dell’11 Ottobre) ma naturalmente tutto dipende dalla sua velocità di ripresa.

Attualmente infatti il giocatore sta osservando la quarantena domiciliare come tutti coloro che sono stati trovati positivi al virus negli scorsi mesi e dovrà rimanere in totale isolamento per 15 giorni. Da quel momento, se dovesse essere sottoposto due volte a tampone ed entrambi dessero risultati negativi, allora potrà tornare in campo.

Ibra non è l’unico giocatore di cui il Milan dovrà fare a meno a causa del Coronavirus: prima di lui Duarte era stato trovato positivo, mentre tutto il resto della squadra almeno per ora sembra non aver contratto il virus.

Nono sono state diffuse ipotesi in merito alle modalità con cui Ibrahimovic avrebbe potuto contrarre il virus, ma c’è una buona possibilità che sia stato proprio Duarte a infettare il collega, e per questo si temeva anche per la salute del resto della squadra.