Dieta buddista per dimagrire: perdi 4 kg, ma è rigidissima

0
70

Se fare sacrifici a tavola non vi spaventa. La dieta buddista è quella giusta per voi: riso, verdure e tisane, ma non esagerate

adobestock

Se per voi dimagrire è una missione, allora la dieta buddista può essere la vostra meta ideale. Un regime alimentare disintossicante, ipocalorico ma anche molto rigido, come è la vita dei monaci buddisti che guardano molto allo spirito e curano meno il corpo. O meglio, si accontentano di quello che hanno, anche a tavola.

Lo diciamo subito: certamente questa dieta fa, anche fino a 4 kg alla settimana., Ma proprio per questo non può essere seguita a lungo perché potrebbe provocare scompensi notevoli nel fisico. Infatti elimina totalmente carne, pesce e grassi essenziali come gli Omega 3 contenuti nell’olio d’oliva, nel salmone e nel pesce azzurro che in qualche modo devono essere comunque reintegrati. Mancano anche il latte, i latticini e tutti i loro derivati.

Punta tutto invece sul riso, sulla verdura e sulla frutta che però possono portare ad una carenza di calcio e di ferro, a mancanza di proteine e affaticare chi già soffre di pressione bassa. Quindi, come diciamo sempre, prima di partire consultate uno specialista per capire se la dieta buddista può fare al caso vostro.
Un regime alimentare vegetariano, senza sale che è sostituito da spezie, erbe e salsa di soia. Non c’è olio e nemmeno burro, che nella cultura buddista non è contemplato, ma soprattutto ci sono schemi rigidi. Non più di 1000 calorie al giorno, per favorire la meditazione, tre pasti e per tre volte al giorno anche una tisana.

Dieta buddista, lo schema giornaliero

riso dieta buddista

Qual è quindi lo schema giornaliero della dieta buddista? Al mattino una colazione semplice con una macedonia di frutta oppure un frutto intero seguendo la stagionalità dei prodotti. A pranzo invece almeno 150 grammi di riso al pomodoro seguito da un frutto di stagione. C’è anche uno
spuntino pomeridiano ma molto leggero. Come una carota, oppure un gambo di sedano rigorosamente sconditi. Infine a cena ancora riso condito con verdura, come piselli, zucchine, broccoli. Ricordatevi però che non ci sono condimenti e le verdure quindi devono essere cotte a vapore. In alternativa potete preparare una zuppa a base di legumi come lenticchie, farro, orzo, fagioli. Accanto a questo potete mettere a tavola della verdura cruda, tipo finocchi, carote, sedano, carciofi, anche questa scondita.


Tre volte al giorno, anche una tisana alle erbe. Aiuta ad eliminare le tossine e l’acqua in eccesso contrastando la ritenzione idrica, ma brucia anche i grassi.