Perché è importante mangiare frutta e verdura di stagione: i motivi

0
60

Perché spesso sentiamo dire che è importante mangiare frutta e verdura di stagione? Scopriamo quali sono i motivi di questa scelta. 

perché importante mangiare frutta e verdura di stagione
Frutta e verdura (Foto di Oleg Magni da Pexels)

Frutta e verdura è ormai risaputo che siano un toccasana per il nostro organismo. Ma se consumate nel periodo della loro stagionalità è ancora meglio.

Mangiare frutta e verdura, così come assumere quella di stagione è dunque importante. Ma perché? Davvero sappiamo quali sono i reali motivi?

Come mai allora nei supermercati troviamo tutte le tipologie di frutta e verdura anche fuori stagione? A questa ed altre domande cercheremo di dare una risposta.

Ecco i motivi per cui è importante mangiare frutta e verdura di stagione

Al giorno d’oggi è molto facile andare al supermercato e trovare in qualsiasi stagione dell’anno ogni tipo di frutta e verdura, anche se non è propriamente quello il periodo di maturazione.

Qualche esempio? Nel periodo delle festività natalizie troviamo nei banconi della grande distribuzione le fragole. Ma basti pensare alle zucchine che ormai si trovano tutto l’anno. Con le coltivazioni in serra e le importazioni tutto ciò si è reso possibile andando spesso a discapito di ambiente e salute.

Se però andiamo a fare la spesa nei mercati ortofrutticoli, a chilometro zero, troveremo solo ciò che è di stagione. Ovvero tutti quei prodotti della filiera corta. Questo perché i produttori locali rispettano i cicli naturali.

Quali sono allora i motivi per cui invece dovremmo consumare i prodotti della terra secondo la loro stagionalità? Scopriamo perché è giusto seguire i ritmi della natura.

1) Salute. Sono molti gli studi che sottolineano come i prodotti consumati nel corso della loro naturale stagione di maturazione abbiano proprietà nutritive maggiori. Specie se scegliamo prodotti locali e a chilometro zero che impiegano poco tempo ad arrivare sulla nostra tavola. In questo modo manterranno tutte le loro vitamine e sostanze nutritive. Al contrario con i prodotti importati, che arrivano da lontano, questo non avviene perché dovranno viaggiare per diversi giorni per arrivare nelle nostre cucine perdendo man mano le loro sostanze nutritive. Frutta e verdura infatti viene spesso conservata nelle celle frigorifere e coltivata con una discreta quantità di pesticidi. Anche i prodotti fatti crescere in serra non godono della luce naturale ma di quella artificiale e quindi per le coltivazioni si utilizzano molte più sostanze chimiche.

2) Gusto. I prodotti di stagione e biologici sono più buoni. Provate a mangiare un pomodoro in inverno e uno in estate, vi accorgerete che non è assolutamente la stessa cosa.

3) Ambiente. Consumare frutta e verdura stagionale ha un impatto sull’ambiente molto più ecologico. In questo modo si rispetterà infatti l’armonia tra uomo e ambiente limitando ad esempio l’inquinamento. Coltivare un ortaggio fuori stagione significa farlo crescere in una serra riscaldata e illuminata, il che richiederà molta energia. I pesticidi e fertilizzanti utilizzati per far crescere questi prodotti derivano poi dal petrolio e quindi sono molto inquinanti. Inoltre se sono d’importazione dobbiamo calcolare anche l’inquinamento provocato dai trasporti. Tutta l’anidride carbonica sprigionata dai mezzi contribuirà irrimediabilmente all’effetto serra.

4) Prezzo. Frutta e verdura di stagione costano meno. Questo perché per produrla si devono affrontare meno costi. Cosa che invece avviene con i prodotti fuori stagione. Sia per produrli, che per conservarli ma anche per trasportarli.