Cile: vende la casa della madre e abbandona la donna sul marciapiede

0
8

Una donna in Cile ha truffato la madre, ha venduto la sua casa e infine l’ha abbandonata per strada.

mani donna anziana
(Pixabay)

Si tratta di una storia quasi incredibile quella che è stata riportata dai media cileni nelle scorse ore.

Una donna di quasi novant’anni è stata ritrovata per strada mentre si riparava dal freddo soltanto con una coperta e teneva accanto a lei una valigia con tutti i suoi averi.

Grazie alle segnalazioni dei passanti la donna è stata identificata e a soccorerla è accorsa la figlia, quella delle due che non aveva approfittato brutalmente della sua infermità mentale.

Raggiro e circonvenzione di incapace: la figlia truffa la madre per la proprietà della casa

cile madre
(Pixabay)

Quando l’hanno trovata indossava la mascherina ed era seduta contro un’inferriata, la testa appoggiata su un cuscino sistemato dietro la sua nuca. La donna era coperta con un plaid di lana e non era in cattive condizioni di salute.

Il ritrovamento della nonnina abbandonata letteralmente sul marciapiede è avvenuto a Linares, cittadina cilena, grazie alle segnalazioni dei vicini di casa della donna, che hanno immediatamente contattato sua figlia maggiore.

Alejandra Lobos si è precipitata immediatamente in soccorso di sua madre ed è rimasta completamente esterrefatta per quello che ha visto e, soprattutto, da quello che ha capito una volta ricostruita l’intera vicenda.

La donna ha dichiarato in televisione: “Noi non sapevamo nulla, mia sorella Fernanda alla fine dell’anno scorso si è fatta intestare la casa senza avvertirci e alla fine l’ha venduta”.

Si tratterebbe quindi di una vera e propria truffa ai danni della propria madre organizzata dalla figlia minore della donna, che ha deciso di approfittarsi dell’ormai scarsa lucidità della madre quasi novantenne. 

“Quello che ha fatto mia sorella minore è incommentabile: si è approfittata di nostra madre e poi l’ha praticamente abbandonata” ha dichiarato Alejandra, che ha anche annunciato di voler denunciare sua sorella nel tentativo di recuperare la proprietà della casa e dare di nuovo a suo madre un tetto sulla testa.

Fortunatamente, almeno dal punto di vista fisico l’anziana, il cui nome è Adriana Lobos, non ha riportato gravi conseguenze: dopo essere stata portata al pronto soccorso per accertare le sue condizioni di salute sono stati riscontrati in lei solo dei leggeri segni di malnutrizione.

A essere profondamente indignato per il comportamento della sua concittadina è stato anche il sindaco Mario Meza, il quale ha dichiarato: “Siamo pronti a sostenere Adriana Lobos e sua figlia maggiore in qualsiasi azione legale”. 

La speranza dei legali di Adriana è di trovare un vizio di forma nell’atto di compravendita della casa, in maniera da invalidarlo e recuperare la proprietà dell’immobile.

Purtroppo quella delle truffe ai danni degli anziani è una piaga molto estesa anche in Italia: non troppo tempo fa Le Iene hanno segnalato una nuova strategia messa a punto da una donna che seduceva gli anziani soli.