Proprietà nutritive della frutta | Ci sono classici ma anche novità

0
8

In tutte le diete e i regimi alimentari, la frutta ha sempre un posto privilegiato, ecco come scegliere quella con le migliori proprietà nutritive?

adobestock

Mangiare la frutta fa bene e questo è noto da tempo. Ma scegliere i migliori frutti da portare in tavola non è un’operazione banale. Ne esistono tantissimi, anche meno conosciuti che racchiudono proprietà nutritive anche stupefacenti. E allora vediamo quali sono i migliori frutti e perché.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Scarti frutta e verdura | Ecco come riutilizzarli 

Non è solo per il loro sapore esotico, ma avocado e mango sono perfetti per tutti. A cominciare dalle donne incinte perché l’avocado è ricco di acido folico e quindi risulta utile perché previene alcuni problemi fisici nel feto. Ma va bene anche per chi soffre di colesterolo alto. Inoltre misto ad altre verdure aumenta anche le loro sostanze nutritive. Un discorso simile vale anche per il mango che contiene in grande quantità vitamina A, vitamina B, vitamina C, Omega 3, acidi grassi, polifenoli e beta-carotene.

I mirtilli invece hanno potenti proprietà antiossidanti e per questo sono indicati per combattere i radicali liberi e nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare. Ma sono anche ricchi di fibre facilitando la digestione e la motilità intestinale. E tra la frutta più comune con proprietà nutritive importanti ci sono anche i kiwi. Contengono il doppio della vitamina C rispetto alle classiche arance, dando anche la giusta quantità di potassio.

Da privilegiare c’è anche il cocco. In particolare le sue noci possono essere utilizzate in molti modi: ad esempio ’estrazione dell’acqua che aiuta contro la disidratazione ed equilibra l’elettrolisi nel corpo umano. Il cocco è anche un vero integratore di sali minerali, quindi è utile a tutti quelli che praticano sport.

Frutti esotici, allo scoperta delle proprietà migliori

adobestock

Esistono poi anche molti frutti esotici che contengono proprietà nutritive sorprendenti. Il frutto della passione, o maracuja, ha la forma di un piccolo uovo ed è ricco di semi preziosi e commestibili. Contengono moltissime fibre, antiossidanti e fitosteroli che riducono i livelli di colesterolo nel sangue, oltre ad una grande quantità di vitamine C ed E.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tutta la frutta di cui dovresti mangiare buccia e semi 

Il dragonfruit (lo possiamo comprare nei negozi che vendono prodotti asiatici) invece ha una forma ovale con le punte verdi. La polpa è rosa o bianca, assolutamente commestibile. Possiede una grande contenuto di vitamina C e fibra alimentare, potenzia e dà energia all’organismo oltre a migliorare le funzioni digerenti.

Adobestock

Lo starfruit invece un frutto di colore verde-giallo coltivato principalmente in Polinesia e Brasile. Un vero integratore naturale di potassio che contribuisce anche a regolarizzare la pressione su livelli stabili. Infine il mangostano è ancora poco conosciuto in Italia, ha la buccia viola e polpa bianca all’interno. Originario dell’Indonesia, è pieno di antiossidanti, oltre che di proprietà antinfiammatorie e antisettiche.