Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Tisane a Freddo | Preziosissime alleate per il tuo benessere estivo

Tisane a Freddo | Preziosissime alleate per il tuo benessere estivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:24
CONDIVIDI

Molti pensano che le tisane a freddo non siano poi così diverse da quelle a caldo, ma ci sono molti motivi per preferirle a quelle classiche durante l’estate: ecco quali.

tisane a freddo
(Fonte: Instagram)

Durante l’inverno le tisane sono letteralmente le migliori amiche di molte donne, dal momento che rappresentano una coccola di gusto e benessere da dedicare a se stesse dopo una lunga giornata.

Le tisane che le donne preferiscono in assoluto sono le tisane disintossicanti, quelle drenanti e quelle che favoriscono il riposo notturno e aiutano a lasciarsi alle spalle lo stress giornaliero.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tisane | Quali scegliere? Effetti, benefici e controindicazioni

Il motivo per cui le tisane ci piacciono così tanto d’inverno è che con il loro tepore profumato ci regalano un senso di casa e di relax che fa bene al cuore tanto quanto all’organismo.

Naturalmente d’estate le cose cambiano e la nostra voglia di bevande calde cala drasticamente. Molte donne finiscono quindi per abbandonare le tisane in un angolo durante tutta la stagione calda per poi ricominciare a prepararle nel monto in cui le temperature tornano a farsi più miti.

Si tratta di un grosso errore, dal momento che in estate cambiamo abitudini alimentari, cominciamo a mangiare in maniera più libera e disordinata, perdiamo molti liquidi e abbiamo assolutamente bisogno di reintegrarli e avvertiamo spessissimo un senso di pesantezza alle gambe che le tisane drenanti aiutano efficacemente ad alleviare.

Le tisane a freddo sono la soluzione perfetta per questo dilemma: ecco tutte le loro (quasi insospettabili) qualità.

Tisane a freddo o a caldo? Tutte le differenze

tisane benefici e controindicazioni
(Istock)

Le tisane a caldo prevedono in genere un’infusione di 5 minuti in acqua molto calda. Le erbe e gli altri ingredienti che vengono miscelati per creare tutti i mix presenti in commercio rilasciano le loro sostanze benefiche a contatto con l’acqua bollente e non subiscono lo shock termico dovuto al calore.

Molte persone sostengono che sia possibile utilizzare le bustine di tisane per infusione a caldo anche per l’infusione a freddo, semplicemente prolungando il tempo di infusione.

Si tratta più o meno di una pratica corretta, ma c’è da tener presente che per ottenere gli stessi risultati dell’infusione a caldo bisognerebbe prolungare l’infusione per moltissimo tempo, anche varie ore.

Un’alternativa è quella di preparare tisane calde, attendere che raggiungano la temperatura ambiente, imbottigliarle e metterle in frigorifero per ottenere una bevanda fresca.

In linea generale anche questa è una tecnica corretta che però presenta una sgradevole controindicazione: in molti casi (come avviene per il tè) la tisana cambia sapore e spesso diventa molto più amara rispetto alla sua versione a caldo, rendendo necessario aggiungere zucchero, cosa che sarebbe sempre meglio evitare di fare.

Le tisane a freddo sono invece composte di erbe che rilasciano rapidamente i propri principi naturali e che spesso non sosterrebbero lo shock termico provocato dall’acqua bollente.

Ne deriva che le tisane a freddo sono pronte in circa 7 minuti, quindi pochissimi più di una comune tisana a caldo, ma mantengono inalterati tutti i benefici delle erbe e delle parti vegetali che contengono.

donna fisico
tisane ventre piatto (Istock Photos)

Tra le tisane a freddo più vendute e amate in italia ci sono quelle Pompadour, che offrono un’ampia varietà di scelta per soddisfare tutti i gusti e le esigenze.