Pietro Taricone | Ecco perché al suo funerale c’era soltanto Marina

Il funerale di Pietro Taricone si svolgeva dieci anni fa, pochissimi giorni dopo l’inaspettata morte del gieffino. I suoi coinquilini non presenziarono alla cerimonia funebre, con un’unica eccezione, quella di Marina La Rosa.

Pietro Taricone
Pietro Taricone (Fonte: Instagram)

Pietro Taricone era considerato da più parti il vero vincitore del Grande Fratello 1: adorato dalle ragazze per il suo fascino e dotato della rara abilità di riuscire anche simpatico agli uomini, Pietro aveva conquistato gli italiani.

Dopo essere uscito dalla casa aveva intrapreso la carriera di attore e modello, ma aveva sempre, accuratamente, evitato di esagerare con l’esposizione mediatica. 

Nel 2003 aveva conosciuto Kasia Smutnjak sul set del film Radio West. I due si erano innamorati e appena un anno dopo era nata la figlia Sophie. Proprio la passione di Kasia per il paracadutismo (l’attrice è figlia di un membro dell’aeronautica polacca) ha portato Pietro a cimentarsi con l’hobby che causò la sua morte il 29 Giugno del 2010.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Morte di Pietro Taricone: cosa stabilì l’inchiesta sulle cause dell’incidente

funerali di Pietro si svolsero il primo Luglio 2010: la famiglia volle una cerimonia privata. Dei ragazzi del primo, storico Grande Fratello, c’era solo Marina La Rosa. Perché gli altri decisero di disertare il funerale dell’amico?

Solo Marina La Rosa ai funerali di Pietro Taricone

La prematura morte di Pietro Taricone (che aveva soltanto 35 anni quando morì) colpì moltissimo l’opinione pubblica italiana e, a seguito di essa, la televisione si occupò a lungo della vita di pietro, delle sue iniziative benefiche e della sua vita personale.

Proprio a causa del grande amore del pubblico fu piuttosto strano constatare che ai funerali di Pietro parteciparono pochissime persone e che anche i suoi ex coinquilini aveano deciso di non prendere parte alla cerimonia.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Grande Fratello Vip | Salvo ricorda Pietro Taricone: “Lo dedico a lui!”

I motivi della strana assenza degli ex gieffini è stata spiegata di recente da Lorenzo Battistello, il cuoco che aveva partecipato alla stessa edizione di Pietro.

“Se fosse successo oggi saremmo stati lì tutti e nove. È stato il momento, nella nostra testa il Grande Fratello in quel periodo era finito. All’epoca, dopo il boom iniziale, ognuno aveva preso la sua direzione. C’erano stati gli eventi, le serate, gli incontri in TV e poi ci eravamo distaccati, stavamo capendo cosa fare della nostra vita” ha spiegato Lorenzo a Fanpage.

Per comprendere davvero quello che successe all’epoca bisogna tener presente che il successo della prima edizione del Grande Fratello colse completamente impreparati i concorrenti, che non avevano la minima idea di quello che sarebbe successo nelle loro vite una volti tornati al mondo reale. I dieci concorrenti finirono per essere travolti dal loro stesso successo e solo lentamente riuscirono a trovare una nuova normalità, decidendo di lasciarsi alle spalle l’esperienza televisiva.

Pietro morì ben dieci anni dopo il Grande Fratello: in quel periodo di tempo i coinquilini della prima edizione si erano persi completamente di vista. Soltanto Marina La Rosache in quel periodo viveva a Roma come Pietro, aveva continuato a frequentare Pietro più assiduamente e aveva potuto fare amicizia anche con la sua compagna. A causa della sua vicinanza (sentimentale e geografica) con Pietro, Marina fu l’unica a essere presente ai funerali.

Oggi, forse anche grazie alla morte di Pietro, i concorrenti del GF1 si sono ritrovati: Lorenzo ha spiegato che fanno tutti parte di uno stesso gruppo whatsapp e che si sentono praticamente tutti i giorni.