Papa Francesco | Preghiera contro coronavirus | Nessuno si salva da solo

0
48

Papa Francesco, preghiera contro il coronavirus e benedizione Urbi ed Orbi: “perchè avete paura? Non avete ancora fede? Nessuno si salva da solo”.

papa-francesco-preghiera-coronavirus
Papa Francesco – Screenshot da video

Papa Francesco prega da solo sul sagrato della Basilica di San Pietro contro la pandemia da coronavirus. Commosso ed emozionato, Papa Francesco concede una straordinaria benedizione Urbi ed Orbi. Al suo fianco solo pochi collaboratori tra cui tra cui l’arciprete della Basilica di San Pietro, il cardinale Angelo Comastri.

Papa Francesco, benedizione Urbi ed Orbi contro la pandemia da coronavirus: “Signore non lasciarsi in balìa della tempesta”

papa-francesco-preghiera-coronavirus
Papa Francesco – Screenshot da video

“Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell’aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi”, comincia così la preghiera di Papa Francesco che, in un momento così difficile per il mondo, lancia un messaggio di speranza, di fede e d’amore pregando affinchè la pandemia che sta mettendo a dura prova il mondo possa finire.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

“Ci siamo ritrovati impauriti e smarriti”, prosegue il Santo Padre – “Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda”.

Mai come stavolta, sottolinea il Pontefice, è importante per il mondo restare unito e affidarsi al Signore che, anche nei momenti difficili, non lascia mai soli gli uomini. Il Papa paragona il difficile momento che il mondo sta vivendo ad una tempesta che smaschera quelle false sicurezze sulle quali sono state costruite le vite di tutti e ha messo in evidenza quanto sia importanza l’appartenza ad una famiglia.

Il Santo Padre, poi, spiega come in questo mondo tutti hanno corso sentendoci capaci di tutto lasciandoci assorbire dalla facilità dei guadagni senza fermarci di fronte al grido dei popoli e del pianeta gravemente malato. “Abbiamo pensato di restare sempre sani in un mondo malato”, aggiunge il Santo Padre.

“E’ il tempo di reimpostare la ruota della vita verso di te, Signore, e verso gli altri. Nessuno si salva da solo. Davanti alla sofferenza scopriamo e sperimentiamo la preghiera sacerdotale di Gesù: che tutti siano una cosa sola”, dice ancora il Pontefice.

papa-francesco-preghiera-coronavirus
Papa Francesco – Screenshot da video

Non siamo autosufficienti. Da soli affondiamo. Abbiamo bisogno del Signore come gli antichi naviganti delle stelle. Invitiamo Gesù nelle barche delle nostre vite, consegliamogli le nostre paure perchè lui le vinca. Con lui a bordo non si fa naufragio perchè questa è la forza di Dio: volgere in bene tutto quello che ci capita, anche le cose brutte. Egli porta il sereno nelle nostre tempeste perchè con Dio la vita non muore mai”, dice ancora il Santo Padre che poi invita tutti a non perdere la speranza e ad attivare la solidarietà.