Coronavirus e inquinamento | Calo di smog al Nord Italia

0
24

Nel giro di un mese sono diminuiti i livelli di smog nella parte nord dell’Italia. Assurdo come al contempo, tra diramazione del virus e condizione meteorologiche si sta registrando un forte calo del biossido di azoto. Coronavirus e inquinamento. 

Coronavirus
Coronavirus e inquinamento | Calo di smog al Nord Italia (Pixabay photo)

La diminuzione aumenta riguardo il gas nocivo proveniente da motori e industrie. Lo stop delle attività ha concesso un notevole abbassamento degli effetti nocivi nell’aria. Nell’articolo i dettagli riguardo alla correlazione tra Coronavirus e inquinamento.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.

Cosa c’entra il Coronavirus con il biossido di azoto?

Coronavirus | Calo smog e inquinamento Nord Italia (Pixabay photo)

Le scuole sono state chiuse così come le università ed ogni attività didattica, la formula smart working, lavoro da casa, sta diventando ormai usuale prassi, e così la prima conseguenza positiva è stata proprio la diminuzione dei gas nell’aria. In poche settimane infatti l’inquinamento si è abbassato e l’effetto è stato presto visibile guardando il cielo.

Le immagini sulle differenze del cielo prima e dopo sono state postate sui social e mostravano chiaramente un colore rosso scuro che ora si appresta a scomparire. Questa nube rossa composta da gas nocivo viene causata principalmente da motori e vapori industriali.

Ci è data conferma del calo sulla Pianura Padana, il traffico ormai quasi nullo ha dato il suo enorme contributo. Di seguito possiamo vedere, grazie al post di Santiago Gassó su twitter, che i sensori Tromopi su satellite, hanno rilevato il calo del biossido di azoto.

Twitter inquinamento
post di Santiago Gassó su twitter (twitter photo)

Leggi anche >>>

Combattiamo dai tempi dei tempi la bassa qualità della nostra aria e qualcosa si è mosso, purtroppo, a causa di un virus. Le gravi patologie legate all’aria inquinata sono molteplici e si confida nel mantenimento di tale traguardo anche quando questo stato di pandemia cesserà di esistere.

coronavirus contagio
Foto da Pixabay

Il #iorestoacasa ha di fatto permesso a molte città di respirare. Attendiamo più forti di prima un calo equivale del contagio e una piena risalita del nostro paese.