Coronavirus | Il Vaticano sigilla i confini: primo caso accertato

0
21

Il Coronavirus colpisce il Vaticano: dopo il primo caso di contagio accertato vengono messe in atto le misure di sicurezza per proteggere la salute dei cittadini, mentre il calendario delle attività religiose subisce modifiche e ritardi.

Città del Vaticano occupa poco più di un quartiere della Città Eterna e si estende per soli 44 ettari. Vivono ogni giorno entro i suoi confini soltanto 605 cittadini, molti dei quali sono Cardinali e diplomatici.

Proprio gli impegni pubblici dei religiosi subiranno drastiche riorganizzazioni al fine di limitare il diffondersi del virus.

Coronavirus in Vaticano: tutto fermo ma il Papa sta bene

San Pietro
San Pietro (Foto: Instagram)

Esattamente come nello Stato Italiano, Città del Vaticano ha suggerito ai propri cittadini di limitare i propri movimenti all’interno dei confini dello Stato e naturalmente al di fuori di essi.

Il Governatorato del Vaticano ha inoltre imposto di sospendere le riunioni e gli eventi sociali in cui sono coinvolti lavoratori del settore sanitario o coloro che lavorano dello svolgimento di servizi pubblici essenziali.

L’obiettivo è proteggere dal virus le categorie professionali più utili alla sopravvivenza dello stato, come i suoi funzionari e soprattutto i medici che devono necessariamente poter svolgere il proprio lavoro nella massima sicurezza per il bene di tutti.

Inoltre tutte le attività da svolgersi al chiuso sono sospese, così come sono sospese tutte le riunioni di persone in ambienti troppo piccoli: l’obiettivo è dare la possibilità a tutti di attenersi alla regola della distanza di sicurezza, che dev’essere sempre di un metro tra una persona e l’altra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE => Ultime notizie sul Coronavirus

Naturalmente, così come succede nel resto d’Italia, Città del Vaticano sta attuando procedure straordinarie di disinfezione in tutti gli ospedali e i mezzi pubblici cittadini. 

Anche gli uffici pubblici sono stati sanificati dopo che è nato il sospetto che anche un dipendente pubblico di Città del Vaticano possa aver contratto il virus dopo essere stato a contatto con il primo contagiato.

Papa Francesco
Papa Francesco (Foto: Instagram)

La preoccupazione maggiore dei cittadini della Città del Vaticano, naturalmente, è la salute del Papa. Il Pontefice si è ammalato recentemente e si è sottoposto al tampone di controllo per il Coronavirus: l’esame ha avuto esito negativo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.