Home Reality Show Grande Fratello GF Vip, Pago piange la morte del padre | “Mi disse me...

GF Vip, Pago piange la morte del padre | “Mi disse me ne devo andare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:38
CONDIVIDI

GF Vip 2020, Pago piange in diretta la morte del padre: “ll giorno prima di morire mi disse ‘uagliò, io ho sonno, sono stanco e me ne devo andare”.

pago sorella gf vip
Pago e la sorella al Grande Fratello Vip 2020 – Screenshot da video

Pago piange in diretta al Grande Fratello Vip 2020 la morte del padre. Il cantante ha rivissuto i momenti drammatici del suo passato caratterizzato dall’arresto del papà e dalla successiva morte di quest’ultimo. Un dolore enorme per Pacifico Settembre che ha poi scelto di chiamare il figlio Nicola esattamente come il padre.

Pago piange al Grande Fratello Vip 2020 per la morte del padre: Zequila si commuove ricordando quella del suo papà

gf vip 2020 pago morte padre
Grande Fratello Vip 2020 – Screenshot da video

Dopo il duro confronto con Andrea Montovoli e Patrick Ray Pugliese, Pago ha pianto in diretta al Grande Fratello Vip 2020 ricordando la morte del padre. “Mio padre venne arrestato per bancarotta fraudolenta. Rimanemmo senza niente: corrente, acqua, casa. Lui uscì dal carcere malato e perse la vita per questo […] Poi mi chiedono come abbia fatto a dormire per strada senza problemi, con la chitarra attaccata alla gamba per evitare che me la rubassero”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

L’incontro con Miriana Trevisan è stato ossigeno per Pago che è diventato poi papà di Nicola che per lui è “la kryptonite contro chi mi vuole male”.

“Purtroppo l’ultimo ricordo che ho di lui è in un letto di ospedale. Il giorno prima di morire mi disse ‘uagliò, io ho sonno, sono stanco e me ne devo andare’“, ha aggiunto ai microfoni del GF Vip.

pago gf vip
Grande Fratello Vip 2020 – Screenshot da video

Il momento dedicato al papà di Pacifico Settembre ha poi emozionato anche Antonio Zequila che ha perso il padre poco tempo fa. “Una ferita che non si rimarginerà mai, perché i genitori sono le nostre radici, bisogna onorarli sempre. Io non mi rassegnerò mai alla morte di mio padre”.