Home Coppia Rapporto a distanza | 5 segni che è meglio chiudere la storia

Rapporto a distanza | 5 segni che è meglio chiudere la storia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

Hai dubbi sulla tua storia a distanza? Ecco quando è giusto concluderla.

depressione a San Valentino
Donna triste con cuore in mano – Fonte: iStock photo

Le storie a distanza sono da sempre al centro di opinioni diverse circa la loro fattibilità. C’è chi non le capisce e chi, invece, essendoci passato, sa come sia meglio vivere lontani ma uniti dall’amore piuttosto che rinunciare ad un sentimento profondo. Perché in un rapporto a distanza le dinamiche che entrano in gioco sono diverse e per certi versi più intense, tanto da far si che tra i due si crei un rapporto speciale, sintonico e spesso come raccolto in un mondo a parte.

Ciò nonostante, come tutte le storie d’amore, anche tra quelle a distanza può capitare che l’amore si spenga. In questi casi, capirlo può però essere più difficile proprio per le dinamiche diverse sulle quali si basa il rapporto. Cerchiamo quindi di capire quali sono i segnali da cogliere per riconoscere una storia ormai giunta al capolinea.

Storia a distanza: i segnali che indicano che è il caso di chiuderla

Ragazza con cellulare in mano
Ragazza con cellulare in mano – Fonte: iStock photo

I motivi per cui ragionare sulla possibilità di porre fine ad una storia a distanza sono tanti e solo i diretti interessati possono sapere quando la lontananza è ormai un limite o quando può essere trasformata in una risorsa.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Detto ciò, ci sono degli elementi che è sempre giusto considerare per capire se la storia in corso ha ancora motivo di proseguire. E se in una storia convenzionale ci sono almeno 7 indizi che indicano che quello che provi è amore, in un rapporto a distanza può rendersi necessario fare un ragionamento inverso e andare ad indagare su quelli che sono i segnali che l’amore non è più quello di un tempo.

Non ti manca. Uno dei primi segnali che qualcosa non va nel rapporto è l’assenza della mancanza, che  solitamente è invece tipica dei rapporti a distanza. Se durante il giorno vivi tranquillamente e non senti il bisogno di comunicare al partner momenti belli e meno belli della tua vita, questo può essere un problema.

Non hai tutta questa voglia di vederlo. Prima il momento in cui potersi finalmente rivedere era al centro di ogni tuo pensiero e l’emozione che provati a riguardo era incontenibile. Se tutto questo è andato svanendo con il tempo e se ti trovi addirittura a posticipare senza un motivo evidente il vostro incontro, forse l’amore che vi univa non è più così forte.

Non ci sono argomenti di conversazione. Inutile girarci intorno, la comunicazione in un rapporto a distanza è fondamentale. Ci si sente per ore al telefono ed anche se oggi è tutto più facile grazie alla possibilità di vedersi in video, alla fine ciò che fa la differenza è quanto si riesce a mantenere la complicità data dal conoscersi a fondo. Per questo motivo, quando ci si trova a dirsi poco e ad aver quasi voglia di chiudere, è chiaro che le cose non vanno più come all’inizio. Certo, ogni rapporto subisce una sorta di rallentamento dopo la fase iniziale ma questa non deve rientrare nella voglia di vedersi e sentirsi che sono invece i segni di un rapporto che va bene o che invece è ormai quasi morto.

Non hai voglia di far pace. Se litigate e la telefonata finisce male, non senti più il bisogno di richiamarlo o di far pace. Anzi, in un certo qual modo senti un leggero sollievo dato dal fatto che hai una scusa per non sentirlo. Anche questo è ovviamente il segno di un rapporto che non va più come dovrebbe e sul quale ci si dovrebbe fermare a riflettere.

Non parli di lui ai tuoi amici. Quando si sta con qualcuno, fatta eccezione per la fase iniziale, non si vede l’ora di presentarlo agli amici e di condividere anche i momenti passati in loro compagnia. Quando non si ha voglia di farlo e si finisce con il non parlare più del proprio partner agli altri, è come se si stesse prendendo una qualche forma di distanza che può indicare la fine del rapporto.

amore non corrisposto
Donna triste che tiene un cuoricino di carta – Fonte: iStock photo

Questi sono solo alcuni dei segnali di un rapporto a distanza che si è ormai esaurito. Ad essi si possono aggiungere lo scarso entusiasmo nel rivedersi, i silenzi sempre più prolungati, lo scarso bisogno di contatto fisico anche quando non ci si vede da diverso tempo, etc… Si tratta ovviamente di una situazione più delicata perché spesso questo genere di storie porta ad un’intimità emotiva che può rendere il tutto più difficile. Come fare, quindi?

Se si sta pensando che le cose non vanno e si sta valutando di prendersi una pausa o di lasciarsi, la cosa migliore da fare sarebbe quella di comunicarla dal vivo. Certi argomenti, infatti, non andrebbero mai affrontati per telefono perché comprendersi è ancor più difficile specie se è in gioco qualcosa di importante come la storia in corso.

Potrebbe interessarti anche -> Relazione a distanza | Il metodo per capire se davvero gli manchi

Se non si può farne a meno è meglio preparare la persona e farle presente che si avrà modo di affrontare al meglio l’argomento una volta uno di fronte all’altro. L’importante è essere sinceri e non complicare il tutto con bugie o tradimenti che rischierebbero di rovinare una storia che magari ha esaurito la parte sentimentale ma che sicuramente sarà ricca di bei ricordi.
Ovviamente non è detto che le cose vadano bene, specie se la fine dell’amore è solo da una parte.
In questi casi l’unica cosa che si può fare dopo aver detto come ci si sente a riguardo e aver preso una decisione su come agire è quella di lasciare che il tempo faccia il suo corso.

amore platonico

Per una storia a distanza potrebbe volerci più tempo perché non vedersi ogni giorni è normale e questo può portare alla sensazione di non essersi davvero lasciati. Una cosa che fa male ma che presto o tardi si riesce a metabolizzare, superandola e scoprendosi finalmente pronti a guardarsi nuovamente intorno.