6 mosse per correre nella stagione invernale | Ecco perché fa bene

0
3

Tutte le amanti della corsa converranno con me sul freddo invernale e su quanto possa ostacolare la nostra attività fisica. Spesse volte coprirsi non basta anzi, coprirsi troppo può addirittura farci male. Vediamo 6 mosse per correre d’inverno e non soffrire il freddo.

6 mosse per correre nella stagione invernale
6 mosse per correre nella stagione invernale | Ecco perché fa bene (Istock photo)

Come possiamo coltivare la nostra passione sotto lo zero? La corsa è davvero qualcosa a cui non possiamo rinunciare ma morire di freddo mette a dura prova la nostra costanza. Qui una lista di consigli per dimenticarsi del freddo con 6 mosse e praticare in tutta scioltezza la nostra attività preferita 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Freddo polare? Correre è possibile senza patire il gelo con queste 6 mosse

Freddo polare? Correre è possibile
Freddo polare? Correre è possibile senza patire il gelo (Istock photo)

La corsa è per eccellenza l’attività che si presta a qualsiasi tipo di ambiente e clima. Si può correre in qualsiasi parte del mondo e, stare all’aria parte ci rigenera completamente. Una corsetta ci fa sentire sempre meglio, ci permette di affrontare la giornata con un altro sprint, stimola la produzione di dopamina.

Leggi anche: >>>>

Vediamo insieme una lista utile di consigli per perseguire nella corsa nonostante il freddo per il nostro benessere fisico

  • Focalizza la corsa come un impegno improrogabile, stabilire un orario, un luogo e un compagno con il quale prendere accordi sull’appuntamento incentiva la tua motivazione e riduce la percentuale di disfatta.
  • Premio post corsa, fissare un obiettivo in generale è sempre sinonimo di tenacia, perseveranza, forza di volontà. In questo caso l’obiettivo potrebbe essere anche quello di dedicarci un premio post attività come un bel piatto di pasta, una merenda che non facevamo da tempo, un pò di shopping, un bagno rilassante.
  • Vestirsi non leggeri ma nemmeno troppo pesanti, è fondamentale coprirsi ma non troppo, la temperatura corporea durante l’attività aumenterà, sentire un pò freddo all’inizio dovrebbe essere la norma.
  • Indossare abiti adatti, in commercio ormai gli abiti per l’attività da runner sono davvero molti, cerchiamo di scegliere indumenti pressoché termici.
  • Il riscaldamento è importante, fare dei brevi e intensi esercizi prima della corsa è fondamentale per garantire una durata e ridurre il rischio di infortuni.
  • Pensare all’inizio dell’allenamento come ci sentiremo dopo, concentrare tutto sul pensiero della bella sensazione che avremo post corsa ci farà sentire subito meglio e ci motiverà ad affrontare la corsa con più grinta.

Ricapitolando, per una prestazione corretta e ricca di volontà i punti chiave sono

  • Riscaldamento
  • Respiriamo solo con il naso
  • Non esagerare con l’abbigliamento
  • Scegliere gli orari giusti
  • Fare attenzione al vento
  • Evitare di restare bagnati in caso di pioggia

Correre col freddo fa bene

Per avere prestazioni sportive migliori e far sì che le nostre ossa siano siate e forti è essenziale la vitamina D, a dirlo è la scienza.
Una ricerca della Virginia Commonwealth University pubblicata sull’European Journal of Preventive Cardiology, mostra che livelli più alti di vitamina D sono strettamente collegati a una migliore capacità di esercizio e che la corsa durante le stagioni fredde, all’aperto, è un vero toccasana per il corpo.

Gli studiosi di questa ricerca hanno esaminato un campione tipo della popolazione statunitense, 1995 persone tra i 20 e i 49 anni. I dati sono stati raccolti su siero vitamina D e VO2 max. Le persone con più vitamina D nel sangue hanno nel tempo migliorato l’idoneità cardiorespiratoria.

Correre col freddo fa bene
Correre col freddo fa bene (Istock photo)

Dunque, correre, all’aria aperta, quando la temperatura fuori ci suggerirebbe di starcene in casa di fronte al camino, pare faccia estremamente bene. Impariamo a darci la giusta motivazione, la carica che serve per spingerci fuori casa a praticare la nostra attività preferita.