Home Salute e Benessere

Correre quando fa caldo, meglio evitare oppure no?

CONDIVIDI
young fitness woman runner running at forest trail

Correre quando fa caldo, molti pensano che sia una cattiva idea, ma è davvero così?

Non proprio… con il termometro che sale correre è possibile, basta prendere alcuni accorgimenti per correre nella stagione calda senza il rischio di un colpo di calore. 

Correre quando il termometro sale

Tendenzialmente non è difficile trovare una buona scusa per rinunciare ad andare a correre quando fuori il termometro segna 35 gradi! Ma le cose non sono così semplicistiche.
Pensa a keniani, etiopi, giamaicani, persino gli indiani occidentali. Credi seriamente che fermino tutto e smettano di fare ogni attività sportiva a causa del caldo? La risposta è ovviamente no!
Ecco i nostri 5 consigli per prendersi cura di se stessi e fare sport anche quando fa caldo, pur rimanendo estremamente cauti.

Regola n. 1: bere, bere, bere

Il corpo ha bisogno di idratarsi tutto il tempo, e specialmente sotto sforzo. Non solo dopo, ma anche prima e durante la pratica dell’attività sportiva. Anche se fuori ci fossero 5 gradi bisognerebbe bere. Naturalmente quando fa caldo bisognerebbe bere di più.

Perché bere? Perché quando il corpo non è sufficientemente idratato, attingerà alle sue riserve. Ne consegue uno sforzo supplementare che indebolisce il corpo, per idratare i tessuti e cercare di rinfrescarsi. La disidratazione è molto negativa per il cuore, la circolazione, i muscoli e il cervello.

Quando bere? Prima, durante e dopo. Prima di una corsa e durante. E non bere caffè, birra o tè (che non permettono di fissare i sali minerali), ma bevendo acqua e per variare sipossono preferire tisane e infusi rinfrescanti, acqua disintossicante, acqua di cocco o di aloe vera … o una bevanda contenente sali minerali per reintegrare quelli persi con il sudore.

Attenzione! La sete è il primo segno di disidratazione. Bevi prima di avere sete.

Regola n. 2: corri preferibilmente al mattino

Come saprai mentre il giorno avanza, il sole sorge, e più splende più fa caldo. Correre all’ora di pranzo è un’idea assurda, ma correre intorno a 15 /16h è peggio, perché il sole ha già surriscaldato l’ambiente ed è in questo momento della giornata che fa più caldo.
Quindi se hai la possibilità, corri al mattino (o in prima serata).

Perché al mattino è meglio? semplicemente perchè è più bello. Inoltre, il corpo non è ancora esausto da una giornata frenetica con tanti impegni e accaldatoInfine, la natura espira tutti i suoi profumi al mattino, e se riesci a correre nei pressi degli alberi, in un bosco, su una strada fiorita … lo apprezzerai. Ma non dimenticare la tua borraccia!

Attenzione! Non andare a correre senza mangiare. Correre di mattina a digiuno è fattibile una volta ogni tanto ma non dovrebbe essere un’abitudine. Calore unito a mancanza di energia sono dannosi per il tuo corpo!

Regola n. 3: corri meno rapidamente

Correre quando fa caldo accellera il battito cardiaco. Dato che il calore ha effetti diretti sul battito cardiaco, è meglio controllare i battiti per valutare gli sforzi. Cerca di diminuaire la velocità della corsa.
Correre velocemente è una fissazione di molti corridori, i quali pensano che dobbiamo necessariamente correre veloce per correre bene. Mentre i nostri amici kenioti, ad esempio, a volte si esercitano a correre lentamente.

Acquista un cardio watch per tenere sotto controllo lo sforzo.

Regola n. 4: indossa indumenti appropriati

I leggins neri lunghi sono l’indumento preferito da molte donne, ideali soprattutto per nascondere le forme, ma non solo gli indumenti ideali per correre quando fa molto caldo! Scatena il tuo abbigliamento sportivo e adattalo anche al all’ambiente. Usa short e canotta e se hai il coraggio, corri in top.

Sul mercato puoi trovare molti indumenti di marchi sportivi che utilizzano materiali tecnici traspiranti che si asciugano rapidamente. Alcune marche hanno persino depositato brevetti con “cool” “clima” “fresco” o “respiro”! Non dimenticare la testa! Il cappuccio, in caso di grande calore, diventerà un accessorio indispensabile. Non solo ti protegge da colpi di sole, ma in aggiunta si bagnerà con il sudore e rinfrescherà la testa. Una bandana può essere altrettanto adatta ma non trarrai il beneficio della visiera.

Se le tue gambe hanno la tendenza a gonfiarsi con il calore, utilizza le calze a compressione per atleti. Indossate 15 minuti dopo aver fatti jogging vedrai che l’effetto è quasi magico. 

Regola 5: Proteggi la tua pelle

Crema solare (Thinkstock)

Proteggi la tua pelle anche mentre pratichi sport.  Fai attenzione agli effetti del sole sulla tua pelle nuda. In commercio esitono molte creme solari resistenti al sudore che ti proteggeranno in maniera efficacie.

In alternativa puoi anche praticare degli sport acquatici, ideali per allenarsi con il caldo