Non è l’Arena, attore cinese va in giro a tossire per finta

0
15

Nell’ultima puntata di Non è la Rai un attore cinese ha funto di poter essere malato con il Coronavirus per le strade di Roma. La scelta di Massimo Giletti fa discutere

Sta facendo molto discutere, non solo sul web, uno dei servizi confezionai dalla puntata di Non è l’Arena del 2 febbraio. Un attore cinese, ripreso di nascosto, è andato in luoghi chiusi di Roma come la metropolitana o alcuni bar cominciando a starnutire e tossire, come se potesse avere il Coronavirus. L’idea è venuto direttamente a Massimo Giletti un paio di giorni prima. Voleva proporre un esperimento sociale, per vedere quali sarebbero state le reazioni della gente.

Guarda anche: Coronavirus: trovata una cura in Thailandia. Si guarisce in 48 ore -VIDEO

In realtà non è successo quello che Giletti forse si aspettava. Nessuno si è arrabbiato, almeno pubblicamente, né ha cercato di isolare l’attore, a parte qualche raro caso di persona che si è allontanata da lui ma senza scappare. Alla fine quindi l’esperimento sociale che voleva Giletti non è riuscito e ora molti criticano questa sua corsa allo scoop a tutti i costi.