Saldi | Il prontuario delle buone maniere per clienti e commesse

0
25

Anche durante i saldi c’è una sorta di codice del bon ton che sia le clienti che le commesse dovrebbero impegnarsi a osservare. Scopriamone le regole base.

Foto da iStock

Una vera e propria “guerra” nel mondo dello shopping. Questo sono i saldi e, come nella tradizione bellica, da una parte e dell’altra della barricata di schierano due fazioni: clienti e commesse.

Fortunatamente però, a differenza dei veri conflitti, tra le due compagini può anche nascere una certa complicità, quasi un’alleanza volta al miglior acquisto che aggradi entrambe le parti.

Alla base di ogni alleanza però ci deve esser un unico magico ingrediente: il reciproco rispetto. Neanche in battaglia infatti si possono dimenticare le buone maniere e ricordarle è dovere di qualsiasi fazione.

Quali sono però le regole del bon ton in epoca di saldi? Ripassiamole insieme per rendere questo periodo meno battagliero e più fruttuoso, preparandoci prima di recarci nei migliori luoghi per lo shopping nel Bel Paese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Saldi inverno 2019 quando iniziano? Il calendario degli sconti nelle città italiane

Saldi: il bon ton delle clienti

saldi clienti
Foto da iStock

Che la caccia all’acquisto del secolo abbia inizio!

Questo è l’obbiettivo che ogni shopping addicted si prefigge quando inizia il periodo più atteso dell’anno, quello dei saldi. Perseguirlo non è certo cosa semplice e spesso ci si concentra tanto sulla meta da perdere di vista il percorso che ad essa conduce e ciò che lo circonda.

Siamo così impegnate nel non prendere cantonate (come vi avevamo insegnato illustrandovi le regole d’oro della personal stopper) e nel trovare il capo migliore su piazza che ci dimentichiamo ciò che invece dovrebbe sempre essere conti: le buone maniere.

Già, l’educazione è un ever green della moda che non possiamo mai lasciare a casa. Rispolveriamone allora i “pezzi” più significativi così da averli con noi quando entreremo nel prossimo negozio.

L’educazione non va in saldo – Quando entri o esci da un negozio ricorda di salutare sempre e regalare un sincero sorriso a chi, mentre tu ti diverti a fare shopping, è lì per lavorare e combattere con le bizze di tutte noi folli acquirenti

Chiedi aiuto con cordialità – Se ti occorre una taglia none sposta o qualsiasi genere di informazione e collaborazione, saluta, chiedi scusa per il disturbo e, sempre con il sorriso, oggi la tua domanda alla commessa di turno: le avrai regalato un momento di rinfrancante rispetto e certo ci guadagnerai in disponibilità

Mettere ordine – Non è un compito di chi lavora ma anche di chi, frugando tra maglioni e jeans, mette un po’ troppo scompiglio. Che tu abbia trovato o meno la tua taglia ricorda poi di non andartene senza aver ripristinato la miglior situazione possibile: ripiega l magliette e riappendi ciò che era sulla stampella.

Il pavimento non è uno stand – Far cadere a terra qualcosa è ancor più facile quando i saldi rendono ripiani e espositori un po’ troppo pieni. Anche se intorno a te regna la confusione non cedere alla tentazione di essere complice: raccogli ciò che trovi in terra e riponilo nel miglior modo possibile.

Richieste ragionevoli – Se sei una 44 non obbligare la commessa a  farti entrare in una 42. Se vuoi un maglione non chiede che sia leggero e se desirerei dei pantaloni vivaci evita di specificare che non siano troppo colorati. Insomma: chiarisciti le idee prima di andar a fare shopping e ricorda che i saldi non sono una bacchetta magica che trasforma l’impossibile in realtà.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Saldi: il bon ton per le commesse

saldi commesse
Foto da iStock

Il periodo dei saldi è per chi fa la commessa un vero e proprio momento di battaglia.

Tra clienti impossibili, stanchezza perenne e turni spesso assai più lunghi del normale mantenere un comportamento corretto può esser una sfida ben più notevole del solito.

Come cercare di vincerla agevolmente? Tenere a mente le seguenti cinque regole d’oro potrebbe essere l’aiuto che farà la differenza.

Saluta prima di esser salutata – Un buongiorno non si nega a nessuno, nemmeno se sei stanca e il recipiente della tua pazienza è oramai traboccante. E’ vero, sarebbe meglio esser salutati prima di salutare ma anche una risposta cordiale potrebbe fare altrettanto piacere: quando qualcuno entra regala allora un saluto per prima e, forse, verrai premiata con un bel sorriso.

Le vendette trasversali non sono mai di moda – Il cliente precedente ti ha fatto perdere la testa o è stato un po’ troppo sgarbato? Be’ possiamo assicurarti che non è stata colpa della cliente che verrà dopo. Fai un bel respiro dunque e regala a quest’ultima il sorriso che merita: chi è stato maleducato purtroppo non potrà imparare, tantomeno dalle ripicche su terzi.

Prenditi una pausa – Cinema, cena tra amici, brindisi e affini dovranno attendere. I saldi sono un periodo impegnativo e per affrontarlo al meglio ogni momento è buono per recuperare le energie. Chi ti vuole bene ti aspetterà, quindi, concediti qualche serata casalinga extra per un po’ di meritato relax.

La scortesia è parte del pacchetto – Triste a dirsi ma la mancanza di educazione è purtroppo da mettere in conto ancor prima di iniziare il turno. Durante le ore di lavoro sicuramente ti capiterà uno o più clienti che, consapevolmente o meo, ti mancheranno di rispetto: non è una cosa bella ma è senza dubbio qualcosa di inevitabile. Prima ci scenderai a patti meglio sarà quindi inizia quanto prima a familiarizzare con l’idea così da affrontarla quando occorrerò nell’unico modo possibile: con una bella risata.

L’unione fa la forza – In battaglia i commilitoni diventano una famiglia e lo stesso accade durante il “super battagliero” periodo dei saldi tra le commesse. Una cliente difficile può esser più semplice se affrontato in due, un momento di confronto durante la pausa caffè può esser il miglior antidoto allo stress, l’idea per concludere un acquisto può sovvenire più facilmente se si pensa in coppia. Non esitare dunque a chiedere aiuto se ti serve e ricordati di fare squadra per vincere la battaglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Consigli per saldi da sogno senza imbroglio

Saldi estivi (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)