Alessandria, esplode cascina disabitata: tre pompieri perdono la vita, paura fra i residenti

Paura a Quargnento, perdono la vita tre pompieri per fronteggiare una doppia esplosione presso una cascina disabitata. Il doppio boato nella notte. Prende corpo l’ipotesi del dolo.

Esplosione ad Alessandria, perdono la vita tre pompieri (Twitter)

Alessandria, tensione e paura nel capoluogo di provincia piemontese. Alle 2 di questa notte due esplosioni a distanza ravvicinata hanno svegliato bruscamente la cittadinanza. A Quargnento è esplosa una cascina disabitata, hanno perso la vita tre pompieri – di 47, 38 e 32 anni – altri due vigili del fuoco e un carabiniere sono rimasti feriti in seguito alla doppia deflagrazione. Sono stati immediatamente portati in ospedale ad Asti.

Non è ancora chiara la dinamica dell’accaduto, stando alle prime ricostruzioni di alcuni residenti che erano presenti in zona, c’era stato un primo intervento da parte delle forze dell’ordine, accorse sul posto intorno a mezzanotte in seguito alla prima esplosione che aveva fatto crollare parte dell’edificio. La tragedia, con la conseguente dipartita dei vigili del fuoco, è arrivata qualche ora dopo quando un secondo boato si è udito distintamente. La seconda deflagrazione ha causato il crollo definitivo della struttura.

Doppia esplosione in provincia di Alessandria, perdono la vita 3 pompieri. Feriti altri due vigili e un carabiniere

Doppia esplosione ad Alessandria (Twitter)

Prende sempre più corpo l’ipotesi di una fuga di gas, l’origine parrebbe essere dolosa: i primi rilievi sul luogo della tragedia, infatti, hanno evidenziato la presenza di dispositivi di innesco. All’interno della cascina, inoltre, sono state trovate diverse bombole del gas: una, ancora inesplosa, è stata sequestrata.

Abbiamo sentito un forte boato, poi le grida di aiuto. Sentivamo chiamare disperatamente. E’ stato terribile”, la testimonianza di una residente. Mentre si cerca di fare chiarezza, la provincia deve arrendersi alla morte di tre uomini valorosi caduti nello svolgimento del proprio dovere. Ennesimo episodio controverso che fa piombare nello sgomento una cittadinanza ancora incredula. Mille abitanti, al confine con le colline del Monferrato, cercano una spiegazione in attesa di ritrovare – se possibile – la tranquillità. Intanto cordoglio anche dalle forze politiche, Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia, e Nunzia Catalfo del Movimento Cinque Stelle esprimono solidarietà ai parenti delle vittime su Twitter.


Leggi anche –> Cronaca nera, Pietro Maso sul Nove: pioggia di critiche alla rete

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI