Perdi 12 kg con la dieta brasiliana: ecco come fare

0
20

Diventata di gran moda la dieta brasiliana promette 5 kg in meno nello spazio di due settimane, e 12 nell’arco di un mese.

Nata nel 2014 e consigliata dal Ministero della salute del Brasile poiché definita oltre che dimagrante, salutare, questa dieta è diventata un vero e proprio must per chi desidera dimagrire.
Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Dieta brasiliana: in cosa consiste

iStock

Per prima cosa bisogna dire che si tratta di un regime alimentare restrittivo, in particolare per quanto concerne i carboidrati complessi. All’opposto frutta, verdura e cereali sono consigliati in abbondanza. Nello specifico gli ortaggi sarebbero da consumare in formato liquido, quindi frullati o centrifugati.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Lenticchie: scopri le proprietà e perché fanno dimagrire

Cosa prevede la dieta brasiliana – La regola base è il rispetto dei classici 5 pasti al giorno, ovvero colazione, pranzo, cena, più due spuntini. Inoltre occorre tenere a mente che non devono trascorrere più di 12 ore tra uno e l’altro. Questo perché compattando i pasti si avverte un maggior senso di sazietà con conseguente minor esigenza di mangiare.

Cosa è meglio evitare in tavola – Sono da togliere possibilmente i cibi grassi animali, le salse, gli zuccheri, e merendine, gli snack e gli alcolici. Al posto del sale è bene usare le spezie e le erbe aromatiche.

Una giornata tipo – Si parte con un frullato di frutta e verdura, del pane integrale e del tè o caffè. Altrimenti può andare bene un uovo bollito. A metà mattina una fetta di pane integrale e del succo di arancia, oppure del formaggio magro o della fesa di tacchino. Per pranzo via libera al riso integrale con insalata di pomodori e cetrioli, oppure della carne alla griglia, dei formaggi e un’arancia. Per merenda un frutto. E per cena dell’insalata di verdure miste con pomodori, carote e cipolle o magari del pesce al vapore con carote.

Attenzione – Trattandosi di una dieta che prevede poca varietà alimentare potrebbe non essere adatta a chi soffre di particolari patologie o fa uso di determinati farmaci. Per questo, prima di intraprenderla è bene consigliarsi con il proprio medico o nutrizionista.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI