Home Gossip Eva Longoria: “Bullizzata da un collega, solo Felicity Huffman mi ha aiutata”

Eva Longoria: “Bullizzata da un collega, solo Felicity Huffman mi ha aiutata”

CONDIVIDI

Eva Longoria rivela di quando, ai tempi di “Desperate Housewives”, veniva bullizzata sul set. L’amica Felicity Huffman la aiutò ad uscirne.

Eva Longoria (Getty Images)

Tra palco e realtà. Spesso la vita delle celebrità è contorta e complessa, sembra che, per via della loro popolarità, non gli manchi nulla. Paiono ricchi, amati e felici, ma purtroppo non è sempre così: a ricordarcelo, stavolta, è l’attrice e modella Eva Longoria che riporta alla memoria i fasti – non così remoti – vissuti grazie a “Desperate Housewives”.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie di attualità CLICCA QUI

Non è tutto oro quel che luccica, la star, grazie a quella serie televisiva (che ha visto la sua presenza per ben dieci anni), ha aumentato notevolmente la sua celebrità. Ci ha rimesso, però, in fatto di serenità personale: era, infatti, costantemente bullizzata sul set. Le angherie sarebbero arrivate da parte di un collega, di cui l’attrice non fa il nome, si limita a sottolineare: “Ero arrivata al punto che aspettavo con terrore i giorni in cui dovevo lavorare con questa persona, le riprese erano diventate una vera tortura. Almeno fin quando Felicity non è intervenuta, ha detto al bullo di piantarla e così ha smesso.

Eva Longoria e i giorni bui sul set: l’aiuto di Felicity Huffman

Eva Longoria e Felicity Huffman con Marc Cherry (Getty Images)

Felicity, a cui la Longoria fa riferimento, è la collega ed amica Huffman: l’unica che l’ha difesa in quel periodo buio. Attualmente la Longoria ricambia il favore, diciamo così, schierandosi dalla parte dell’attrice invischiata in un caso di corruzione: “Non mi ero mai lamentata e non ne avevo fatto parola con nessuno, ma Felicity era riuscita a capire la mia ansia e la paura che mi stravolgeva. Poi in occasione dei Golden Globe per la prima stagione, io fui l’unica delle quattro a non ricevere la nomination: lei allora venne da me e mi disse che era solo un pezzo di metallo, ha rivelato la modella.

Con questa serie di aneddoti, la Longoria ha fatto luce su un universo piuttosto oscuro – quello delle serie cinematografiche – entro cui si celano clamorosi non detti. Dal bullismo alla (presunta) corruzione, ce n’è per tutti in questo reticolato di omissioni e maldicenze. Felicity Huffman ha trovato un’amica in Eva Longoria, dentro e fuori dal set. Non è così scontato, come non è affatto implicito riuscire a sfangarla in momenti bui. Testimonianze simili sono un costante monito che sottolinea quanto, chiunque, a prescindere dal reddito e dalla propria situazione sociale, sia fragile e fallibile. Un po’ desperate, insomma.

Leggi anche –> “Rosy Abate: le novità della nuova stagione”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI