Home Viaggi Idee viaggio: USA, 4 buoni motivi per partire alla scoperta di Chicago

Idee viaggio: USA, 4 buoni motivi per partire alla scoperta di Chicago

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:04
CONDIVIDI

Terza città più grande degli Stati Uniti dopo New York e Los Angeles, Chicago non ha nulla da invidiare alle sue sorelle. Fai le valigie, vai in Illinois!

Unendo ricchezza culturale, storica, culinaria e architettonica, la Windy City, come la chiamano gli americani, si è distinta come la nuova destinazione di punta degli Stati Uniti

Mentre passeggerai per le strade di Chicago e dei suoi quartieri iconici, rimarrai stupito dai tesori di questa città che ha fatto crescere alcune delle personalità più famose degli Stati Uniti e del mondo!

Perché non approfittare di questo viaggio per scoprire la casa in cui Walt Disney è nato e ha trascorso la sua prima infanzia. Costruito dal famoso padre del produttore nel 1890, il palazzo, situato in Tripp Avenue, è diventato un vero pellegrinaggio per i fan di Topolino da oltre cento anni.

Mentre sei a Windy City, potrai visitare Hyde Park, dove la coppia Obama ha realizzato la loro casa. Dopo un servizio fotografico improvvisato davanti alla casa di Michelle e Barack Obama, potrai andare alla scoperta di questo quartiere che ha visto la nascita di una delle coppie più famose e ammirate al mondo.

Per i più romantici, sappiate che è stata eretta una targa nello stesso punto in cui i genitori di Malia e Sasha si sarebbero scambiati il ​​loro primo bacio. Accanto alla targa c’è anche una una foto della coppia presidenziale che si bacia, con una dichiarazione di Barack Obama stesso: “Per il nostro primo appuntamento, gli ho offerto il miglior gelato del Baskin Robbins (…) Quando l’ho baciata, le sue labbra avevano il sapore del cioccolato “.
A due passi dal monumento si trova l’Hyde Park Hair Salon, la bottega del barbiere dove l’ex presidente americano era solito tagliarsi i capelli. Molto bello, il proprietario della struttura tiene spalancate le porte del suo salotto in modo che tutti abbiano l’opportunità di contemplare la sua “reliquia”, la sedia su cui sedeva Barack Obama, firmata per mano ed esposta sotto una gabbia di vetro.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Viaggi & Benessere  CLICCA QUI