Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Caldo: come soffrirlo di meno con l’alimentazione giusta

Caldo: come soffrirlo di meno con l’alimentazione giusta

CONDIVIDI

Il forte caldo può creare diversi scompensi e senso di malessere, ecco perché è importante cautelarsi a partire dall’alimentazione.

Il primo passo da compiere quando le temperature sono piuttosto elevate è tenere sempre a portata di mano una bottiglia d’acqua. E’ bene quindi cominciare la giornata con un bicchiere in modo da recuperare i liquidi persi durante la notte. Allo stesso modo è consigliabile bere prima di coricarsi, così da preparare il corpo a lunghe ore senza idratazione.

Quando si suda inoltre, si perdono molti sali, è dunque importante reintegrarli tramite dei succhi di frutta fai d te preferibilmente a base di albicocche o kiwi.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui 

Caldo: come contrastarlo con l’alimentazione

iStock

Il primo consiglio per combattere il caldo a tavola è mangiare tanta  frutta e verdura. In particolare è ottimo il melone in quanto pieno di carotenoidi e vitamina C, oltre ad essere protettivo in caso di esposizione al sole. Sono ok pure il cocomero, ricco di un potente antiossidante come il licopene, le albicocche e il kiwi, per il suo contenuto di potassio. Vanno bene anche i mirtilli, il ribes, le more e i lamponi, per via della presenza di antiossidanti e vitamine. ,

Per quanto concerne le verdure, sono perfetti i pomodori rossi, le zucchine e i cetrioli.

Da non escludere dalla dieta  neppure carne e pesce. In questo caso è meglio puntare sugli involtini, le insalate con pollo o bresaola, le polpette, o i carpacci. A differenza di quanto si dice, sono perfetti per la stagione calda anche i salumi, utili per assumere minerali, amminoacidi essenziali e grassi insaturi benefici, da abbinare magari ad un buon formaggio.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Dieta anti-tumore: ecco gli alimenti da evitare assolutamente

Attenzione invece alle bevande o agli alimenti troppo freddi che possono creare episodi di emicrania o cefalea. Inoltre andrebbero ridotti fumo e alcolici, così come i cibi difficili da digerire come le olive in salamoia, i crauti, la frutta secca, il cioccolato, i prodotti fritti e tutte le bibite con teina o caffeina. Meglio una bella e sana spremuta, piuttosto che un centrifugato.

Continuare ad inserire nel programma alimentare i carboidrati – Pasta, riso, pane  e legumi sono di aiuto, nonché di facile digestione.

Un ultimo accorgimento –  Con il caldo bisognerebbe evitare gli alimenti che contengono glutammato monosodico e tiramina, ad esempio i cibi affumicati, l’alcol, i formaggi stagionati, e il cioccolato. Il motivo è semplice. Fanno venire sete.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI