Home Uomini

Massimo Giletti chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

CONDIVIDI

Chi è Massimo Giletti? Quanti anni ha? Scopri le risposte a queste domande e molto altro ancora in un ritratto completo del presentatore.

  • Data di nascita: 18 marzo 1962
  • Età: 57 anni
  • Segno zodiacale: Pesci
  • Professione: Conduttore Televisivo, Giornalista
  • Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
  • Luogo di nascita: Torino
  • Altezza: 180 cm
  • Peso: 75 kg

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutte le notizie di gossip e sulle vite dei personaggi più famosi, clicca qui!

Massimo Giletti quanti anni ha?

massimo giletti età
Foto da Instagram @mgilettifanclubofficial

Massimo Giletti nasce il 18 marzo 1962 a Torino. Diplomato al liceo classico e laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti, Massimo trascorrerà un periodo a Londra per poi tornare in Italia e dedicarsi all’azienda di famiglia con sede a Ponzone.

Ben presto però arriverà il richiamo del gironalismo e così Massimo Giletti si iscrive all’ordine. Quest’ultimo però intraprenderà poi alcuni procedimenti disciplinari a carico del conduttore (rispettivamente nel 1998, 2005 e 2006) per violazione delle norme relative al divieto di commistione tra attività giornalistica e pubblicità. Nel 2008 Giletti presenterà allora le sue dimissioni dall’Ordine dei Giornalisti. Così scrive il presentatore nella sua lettera di dimissioni:

“Svolgo la mia attività all’interno di uno dei programmi più importanti della Rai e questo non mi permette di sottrarmi, anche se per scelta in pochi e limitati casi, di prestare la mia immagine in tele promozioni pubblicitarie che rappresentano la vera risorsa finanziaria della Rai”

La carriera di Giletti prosegue però a gonfie vele e colleziona così una serie di pregevoli conduzioni: a partire dagli esordi dietro le quinte nel 1988 con il programma Mixer, del collega Giovanni Minoli, alla vera e propria conduzione in prima persona di Mattina in famiglia e, a seguire, di Mezzogiorno in famiglia e de I fatti vostri su Rai 2. Passa poi a Rai Uno con Casa Raiuno per approdare poi a Domenica in, accanto a Mara Venier e Paolo Limiti. Anche qui a poco a poco si ricaverà un suo spazio personale con il talk show l’Arena che nel 2013 diventa una trasmissione a sé stante.

Sarà proprio questo il format che Massimo Giletti porterà con sé quattro anni dopo quando dalla Rai passerà a La7 dove condurrà Non è l’Arena.

Massimo Giletti genitori e fratello

Massimo Giletti bambino
Foto da Instagram @mgilettifanclubofficial

Una famiglia di ricchi industriali tessili della provincia di Biella ha dato i natali a Massimo Giletti.

Fu paradossalmente proprio una lite con il padre a dare il via alla carriera televisiva di Massimo:

“Ero laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti, la fabbrica mi piaceva, ma quel giorno ho pensato: ‘Devo fare televisione’ – spiega il conduttore – Io non avevo la vocazione, non sognavo di fare il giornalista da ragazzo. Vivevo in questa bellissima provincia, studiavo, lavoravo. Guardavo la tv da spettatore. Ero appassionato di Mixer, quello degli anni d’oro, condotto da Giovanni Minoli. Il mio unico rapporto era che nelle sere in cui mi appassionavo a quei reportage pensavo: ‘Come mi piacerebbe girarli…’”.

Il giorno a cui Massimo fa riferimento fu quello della goccia che fece traboccare il vaso, l’ennesima lite con un padre autorevole, autoritario e stacanovista.

“Una notte mi telefonano dalla fabbrica e mi dicono: “Dottore, si è verificata una catastrofe”. Si era rotto il cuore dell’ impianto, la sfilacciatrice. È la macchina con cui si disfano le balle dei tessuti. Senza di quella la produzione non può partire. Bisognava rimetterla in moto prima che si aprissero i cancelli. Tiro giù dal letto due tecnici e corro in fabbrica, per provare a ripararla. Ci mettiamo tre ore. Alla fine tutto intorno a noi è macchiato di grasso e di olio, siamo sporchi, stremati, ma i due meccanici riescono a riavviare la sfilacciatrice. Dal basso parte un applauso. “Dottore, puliamo?”, mi fanno loro. E io dico loro: “Ragazzi, andate a dormire che ve lo siete meritato!”. Al suo arrivo mio padre sulla macchina riparata non dice nulla. Non una parola di soddisfazione per il lavoro fatto. Con una espressione gelida mi guarda e mi fa: “Dove hai imparato che alla fine di un lavoro non si pulisce e non rimette a posto?”. Sono fuori dalla grazia di Dio. Non è un singolo episodio. È la sintesi di un intero rapporto, il nostro, che si concentra in questo dialogo surreale. Gli dico: “Ciao papà, me ne vado”. E lui, ti giuro, mi risponde: “Stai dando le dimissioni? Sappi che nei luoghi seri le dimissioni non hanno valore se non si danno per iscritto”

Così Massimo Giletti scatena le ire del padre rassegnando le sue dimissioni dall’azienda di famiglia. I due non si parleranno per circa due anni.

Rapporti decisamente meno difficili quelli che legano Massimo ai suoi due fratelli, Emanuele e Maurizio. Sarà proprio Emanuele a spiegare a La Stampa il perché del malore che colpì Massimo Giletti durante una diretta nel gennaio 2018:

“Massimo, come molti di noi soffre di coliche renali e questa volta l’hanno colpito in trasmissione. Era già mezzo influenzato, prima di andare in onda ha incominciato ad avere male e mi ha telefonato in modo da non far preoccupare la mamma nel caso avesse dovuto abbandonare la diretta”

Massimo Giletti moglie

Massimo Giletti ritratto
Foto da Instagram @mgilettifanclubofficial

“Ho trovato solo una compagna nella mia storia personale a cui ho dato veramente tutto. E con cui sono fidanzato per la vita. La televisione”

Si tratta di parole che ben descrivono la vita da eterno scapolo del conduttore.

In molti lo descrivono come un vero e proprio casanova, fatto comprovato dai numerosi nomi di donne che negli anni gli sono stati affiancati senza mai giungere però a una relazione stabile e duratura.

Ricordiamo a tal proposito la modella e attrice Angela Tuccia e l’esponente del Partito Democratico Alessandra Moretti, per non parlare poi dei numerosi flirt mai confermati come quello con l’amica conduttrice Barbara d’Urso e con l’attrice Ambra Angiolini.

Pare che però oltre alla tv un altro grande amore femminile abbia trovato spazio nella sua vita: quello per la mamma con cui appare legatissimo.

Massimo Giletti Rai

massimo giletti rai
Foto da GettyImages

Quello con la Rai è un rapporto lavorativo durato ben 30 anni per Massimo Giletti, sino al suo passaggio a La7 nel 2017.

Dalla prima conduzione per Mattino in Famiglia agli ultimi anni come presentatore di L’Arena, Massimo Giletti è sempre stato legato all’azienda e per questo forse ha interpretato il suo addio come una vera e propria cacciata. lo racconta durante un’intervista con Maurizio Costanzo:

“Mi ha dato fastidio perché non me l’hanno comunicato, l’ho letto su TvBlog che avevano chiuso il programma. Il giorno prima avevo intuito che qualcosa non andava ma mi sembrava incredibile che chiudessero un programma con oltre 4 milioni di ascoltatori con 7-8 milioni di pubblicità all’anno. Mi sembrava improbabile perché la gente pagava il canone per vedermi. E su La7 mi sono portato il nome l’Arena perché accende la dialettica fin da subito”

E alla domanda diretta “a chi hai dato fastidio?” risponde:

“Non sono io a doverlo dire. Lo deve dire il direttore generale, forse a chi pensava, sbagliando, che io alimentassi l’anti-sistema. Ma l’accusa di populismo regge poco, è l’accusa della politica che non vuole cambiare e non si accorge che il paese è diverso. Accetto le critiche, ma i 4 milioni di utenti dovevano essere rispettati e dovevano ricevere una spiegazione. Se la Rai ribussasse alla mia porta? L’ho detto a Cairo quando mi disse che aveva fatto a Floris e Gruber contratti di 5 anni: la Rai è nel mio cuore, sono cresciuto in quel palazzo. Conosco tutte le maestranze. Non so cosa succederà un domani però per la Rai ho solo profondo amore. Detto questo con Cairo sto molto bene perché ti garantisce libertà assoluta”

Pare però che un ritorno in Rai di Massimo Giletti non sia da escludere: secondo quanto riportato dal settimanale Chi in edicola mercoledì 6 febbraio 2019, infatti, sarebbe praticamente ufficiale il rientro di Giletti alla sua prima casa, contentissima di rendergli il suo posto storico nei palinsesti, quello della domenica pomeriggio a il pubblico si era oramai abituato a vederlo settimana dopo settimana.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI