Home Salute e Benessere Latte di soia: controindicazioni e pericoli per la salute

Latte di soia: controindicazioni e pericoli per la salute

CONDIVIDI

Questa bevanda molto popolare tra i vegetariani e non solo, nasconde alcuni pericoli per la salute. Ecco quali sono le controindiazioni del consumo del latte di soia.

Consumato tradizionalmente in Asia, il latte di soia è una bevanda prodotta con semi di soia e acqua. Utilizzato come alternativa al latte vaccino, soprattutto da coloro che soffrono di allergie ed intolleranze alimentari e dalle persone vegane, il latte di soia è ricco di proteine, calcio, ferro, è anticolesterolo, antiossidante, anti-cancro e ha proprietà snellenti. Ma oltre a questi noti benefici si nasconde anche qualche controindicazione.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Salute & Benessere  CLICCA QUI

I pericoli legati al consumo di latte soia

Quali sono i rischi per la salute del consumo di latte di soia? Il latte di soia industriale contiene organismi geneticamente modificati (OGM) e subisce molte alterazioni genetiche, rendendo difficile definire un latte di soia completamente biologico.

Questa bevanda potrebbe causare diversi disturbi secondo Santèplus, ecco quali:

Disturbi immunitari

Assumere latte di soia durante la gravidanza e l’allattamento al seno potrebbe influenzare lo sviluppo immunitario e ormonale dei bambini a causa del contenuto di isoflavoni, vale a dire, sostanze antiossidanti sospettati avere un’azione ostrogena, presenti in questa bevanda. Oltre a interrompere la lattazione nelle madri, il latte di soia provoca malattie autoimmuni nei bambini.

Calcoli renali

Il latte di soia contiene ossalati, una sostanza che non può essere sintetizzata dal corpo e che il corpo espelle attraverso l’urina. Tuttavia, un recente studio dimostra che queste sostanze sono collegabili all’aumento di calcio nei reni, che nel lungo periodo può dare origine a calcoli renali.

Disturbi del sistema nervoso

Uno studio del Hawaiian Epidemiology Center afferma che la soia danneggia il sistema nervoso. Per molti anni, le persone sono state testate ai fini di questa osservazione: maggiore è il consumo di latte di soia, maggiore risulta essere il deficit motorio.

Rischio di cancro

Sebbene la maggior parte delle marche che vendono latte di soia affermano che sia anticancro, questo latte contiene agenti cancerogeni, compresa la lisinealina. Inoltre, i solventi contenuti in questo latte lasciano residui cancerogeni come l’esano. Va anche notato che i fitoestrogeni, che sono presenti in grandi quantità nella soia, aumentano il rischio di cancro al seno.

Fibromi uterini

La rivista scientifica Environmental Health Perspectives ha condotto uno studio su 50.000 donne in quattro anni per determinare il legame tra il consumo di latte di soia e la comparsa di fibromi uterini. I ricercatori hanno scoperto che le donne che consumavano latte di soia avevano il 25% in più di probabilità di soffrire di fibromi uterini all’età di 35 anni.

Disturbi endocrini

Nel latte di soia, una delle sostanze provoca alterazioni nel corpo, specialmente nel pancreas e nella tiroide, è la genisteina. Vari studi hanno dimostrato che le persone che mangiano soia soffrono eccessivamente di ipotiroidismo, disturbi endocrini e disordini immunitari.

Problemi di fertilità

Gli uomini non sono invitati a bere il latte di soia perché influisce sulla loro fertilità. Infatti, l’elevata presenza di fitoestrogeni, ormoni simili agli estrogeni, gli ormoni sessuali secreti soprattutto dalle donne, colpisce la qualità dello sperma e ritarda lo sviluppo ormonale dei ragazzi. Nel caso delle ragazze, il loro sviluppo ormonale viene accelerato.

Ti potrebbe interessare anche:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
 
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore