Home Reality Show Grande Fratello Martina Nasoni malattia: la verità sulla cardiomiopatia ipertrofica

Martina Nasoni malattia: la verità sulla cardiomiopatia ipertrofica

CONDIVIDI

Martina Nasoni è la ragazza col cuore di latta del Grande Fratello 16, ma che cos’è la cardiomiopatia acuta di cui soffre? Tutto ciò che c’è da sapere.

Martina Nasoni
Fonte: Instagram @martina_nasoni

Martina Nasoni, la ragazza col cuore di latta che ha ispirato la canzone che Irama ha poi portato al Festival di Sanremo 2019, è una concorrente ufficiale del Grande Fratello 2019. Nel presentarsi al pubblico del reality show di canale 5 condotto da Barbara D’Urso, Martina ha rivelato di soffrire di una cardiomiopatia acuta, ma che cos’è esattamente la malattia di cui Martina soffre? Quai sono i sintomi? Cosa comporta convivere con tale patologia? A spiegare tutto è il cardiochirurgo Francesco Miceli che ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni del portale Youmovies.

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda il mondo del gossip e i personaggi dello spettacolo CLICCA QUI!

Martina Nasoni malattia: ecco cos’è la cardiomiopatia ipertrofica di cui soffre la ragazza col cuore di latta del Grande Fratello 2019

Martina Nasoni ragazza cuore di latta grande fratello 2019
Fonte: Instagram @martina_nasoni

Martina Nasoni soffre di cardiomiopatia ipertrofica, ma nonostante la malattia, è un vero vulcano con una grande voglia di vivere e realizzare i suoi sogni. Dopo essere entrata nella casa del Grande Fratello 2019, Martina ha già conquistato le attenzioni di Gaetano Arena che ha ammesso di avere un interesse nei suoi confronti, ma che cos’è esattamente la cardiomiopatia ipertrofica? “La cardiomiopatia ipertrofica è una patologia a carico delle fibre muscolari del cuore e ha una trasmissione genetica” – ha spiegato il cardiochirurgo Francesco Miceli che ha anche spiegato cosa comporta tale malattia in esclusiva ai microfoni del portale Youmovies – “Le complicanze possono essere dolore, affanno, aritmia e svenimenti. La diagnosi si fa facendo l’ecocardiogramma soprattutto oppure si può fare un altro esame che si chiama risonanza cardiaca. Questa è una malattia che in pratica fa diventare più spesso il muscolo del cuore“.

Potrebbe interessarti anche—>Grande Fratello 16, anticipazioni 15 aprile: entra in casa Karina Cascella

Il dottore, infine, ha svelato se un paziente affetto da cardiomiopatia ipertrofica possa subire un trapianto di cuore: “Dipende dai casi, ci sono ben 14 tipi di cardiomiopatie. Si arriva al trapianto soprattutto in quelle dilatative, cioè quando il cuore si dilata verso l’esterno. Caso diverso è quello delle cardiopatie restrittive, cioè quando si vanno quasi a chiudere le cavità del cuore”, ha concluso.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI