“Voleva darmi una punizione” e la sfregia in viso

Coronavirus ospedali, la scelta di medici e anestesisti (Websource)

E’ successo ancora una volta. Ancora un’umiliazione. Uno sfregio. Ed una donna di 27 anni è stata sfigurata per sempre

 

Ennesima violenza sulle donne. Ennesimo caso grave qui in Italia. Questa volta una ragazza è stata sfregiata con un taglio al viso, dall’ex fidanzato.

L’uomo, come sempre accade in questi casi,  non si rassegnava ad accettare la fine della loro relazione. Tra venerdì e sabato notte,  il giovane, avrebbe atteso la ex sotto la casa dove la ragazza vive con i genitori, per un chiarimento e per tentare di convincerla a recuperare la loro storia.

Dopo il rifiuto da parte della ragazza, avrebbe estratto un’arma da taglio, probabilmente un coltello, sferrandole un fendente al viso.

La giovane, è stata soccorsa dalla sua famiglia ed è stata subito accompagnata in ospedale.  Ora la vittima di questa ennesima aggressione,  è stata assistita con alcuni punti di sutura e ricoverata in corsia con una prognosi di 15 giorni. La ragazza ha spiegato che l’ex voleva “darmi una punizione”.

L’uomo dopo questo ennesimo caso di aggressione, si è dato alla fuga e al momento la polizia lo sta cercando.

Morto neonato di poche settimana a Genova. Il decesso è avvenuto dopo una circoncisione in casa, la città sotto shock: non è il primo caso – VIDEO

E’ morto a Genova un neonato di poche settimane dopo aver subito una circoncisione avvenuta in casa. Interrogate in Questura la mamma e la nonna del piccolo, di nazionalità nigeriana.

Leggi anche: La sicurezza del bambino: le precauzioni da adottare sempre

Sono state loro a chiamare i soccorsi, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che registrare il decesso del bimbo e avvertire la polizia. Nel quartiere Quizzi di Genova è shock. Non è il primo caso registrato.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI