Home Salute e Benessere Ictus, 6 sintomi premonitori che indicano potresti averne presto uno

Ictus, 6 sintomi premonitori che indicano potresti averne presto uno

CONDIVIDI

Sono molte le persone che ogni giorno vengono colpite da un ictus e nel 20% dei casi, le persone interessate muoiono. Ma ci sono, fortunatamente, alcuni modi per prevenirlo prestando attenzione ad alcuni aspetti della vita quotidiana. Il team Health + ha elencato alcuni sintomi da non ignorare per prevenire un ictus in futuro.

Un ictus si verifica quando vi è un’ostruzione di un vaso sanguigno, impedendo così la circolazione normale di ossigeno e sostanze nutritive. Questa ostruzione può anche far scoppiare la vena in questione. La parte interessata del cervello richiede cure mediche urgenti perché è importante che il cervello riceva una fornitura continua di ossigeno e sostanze nutritive per funzionare normalmente. Inoltre, un ictus è un’emergenza vitale perché se non viene curato molto rapidamente, la vittima può morire.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Salute & Benessere  CLICCA QUI

Emorragia cerebrale, sintomi e fattori di rischio

(Thinkstock)

I sintomi di un ictus di solito si sviluppano rapidamente, ma a volte ci vogliono ore per scoprire che qualcosa non va. Se pensi di avere uno di questi sintomi, è importante non ignorarlo, anche se alcuni di essi potrebbero non sembrarti troppo seri.

1- Ipertensione

L’ipertensione arteriosa può portare a gravi problemi, come un ictus, danneggiando i nervi del cervello o indebolendo il vaso sanguigno e causando una perdita o rottura. Oltre a questo, l’alta pressione sanguigna è la ragione per la formazione di coaguli nel sangue che se arrivano al cervello, causano un ictus.

2- Disturbo della vista

L’ictus può causare una visione sdoppiata, perdita della vista in un occhio o visione offuscata. Nel Regno Unito vennero intervistate circa 1.300 persone vittime di ictus, e tutte si sono ricordate di aver avuto  una visione offuscata prima che si manifestasse l’ictus.

3- Intorpidimento di un lato del corpo, viso, braccia …

È comune avere intorpidimento o debolezza di viso, braccia o gamba di un lato del corpo, ma è importante non sottovalutare questa cosa perchè in alcuni casi, potrebbe esserci anche una paralisi sul lato opposto rispetto a dove si è verificato l’ictus nel cervello.

4- Vertigini e nausea senza motivo

Uno studio ha dimostrato che vertigini e nausea sono un altro fattore comune nei pazienti con ictus. Lo stato di confusione potrebbe essere il risultato di un cervello affetto.

5- Emicrania o mal di testa persistente

Durante un ictus, il flusso di sangue al cervello viene bloccato o interrotto a causa di un’interruzione del flusso sanguigno. Questo può causare danni manifestabili con emicrania o un mal di testa molto improvvisi e intensi.

6- Disturbi del linguaggio

Questo è un segno facilmente rilevabile poiché causa una perdita totale o parziale della parola. Questo segno si verifica quando una lesione colpisce l’emisfero cerebrale responsabile della lingua. La persona può persino parlare ma usando parole che non hanno nulla a che fare con ciò che intende.

Fattori di rischio

Esistono alcuni fattori di rischio che facilitano l’insorgere di un ictus e sono:

Età e sesso: le donne hanno maggiori probabilità di essere colpite da un ictus rispetto agli uomini, come riportato su Figaro Health.
Fumo: il fumo può influenzare la quantità di ossigeno che raggiunge il cervello e può anche danneggiare gravemente i vasi sanguigni.
Diabete: il diabete è causato da una carenza o dalla mancanza di uso di un ormone chiamato insulina che regola il livello di zucchero nel corpo. In entrambi i casi, lo zucchero non può raggiungere le parti del corpo in cui è necessaria l’energia, ad esempio il cervello.
Malattie cardiache: le malattie cardiache possono causare coaguli di sangue, a volte portando a un’interruzione del flusso sanguigno che può portare ad un ictus.

Altri fattori di rischio da evitare sono:

  • Alcol e abuso di droghe
  • obesità
  • Dieta malsana
  • Depressione e ansia
  • stile di vita sedentario
  • Qualsiasi altro problema neurologico

Puoi salvare una vita

La vittima di un ictus può subire gravi danni cerebrali nel caso in cui le persone vicine non riescono a riconoscere i suoi sintomi.

E’ possibile riconoscere se c’è un ictus in corso chiedendo alla persona malata di fare tre semplici cose:

Sorridere: un sorriso asimmetrico con un angolo delle labbra che non cade è una cosa anormale.

Ripetere una semplice frase: Un’incongruenza nel linguaggio è un segno di ictus.

Alzare entrambe le braccia: se una delle due braccia non si alza, chiedi immediatamente aiuto.

Ti potrebbe interessare anche—->>>15 sintomi di ictus che i medici ti chiedono di non ignorare

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI