Home Salute e Benessere 15 sintomi di ictus che i medici ti chiedono di non ignorare

15 sintomi di ictus che i medici ti chiedono di non ignorare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:21
CONDIVIDI

Secondo la Foundation for Research on Stroke, un ictus si verifica ogni 4 minuti, dati allarmanti che richiedono la conoscenza di una panoramica dei sintomi di questa patologia, e del metodo FAST il modo migliore per riconoscerla.

Ictus, 15 sintomi per capire se sei a rischio

L’ictus è caratterizzato dalla rottura o alterazione di un vaso sanguigno nel cervello, che priva le cellule nervose dell’ossigeno. Questo causa quindi un’improvvisa perdita della funzione cerebrale. Si noti che ci sono diversi tipi di ictus tra cui ictus ischemico, ictus emorragico e attacco ischemico transitorio (TIA). Nel primo caso, il flusso sanguigno viene bloccato da un coagulo di sangue, nel secondo caso si tratta di una rottura dei vasi sanguigni e in quest’ultimo caso un blocco temporaneo – meno di un’ora – di un’arteria.

Questo incidente può verificarsi a qualsiasi età, sebbene i rischi siano più alti col passare del tempo. Inoltre, lo stile di vita di ciascuno (fumo, vita sedentaria, cibo spazzatura, sovrappeso / obesità, stress …) e le malattie di cui una persona soffre (diabete, ipertensione, colesterolo alto), aumentano i rischi.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

I sintomi di un ictus sono molti e includono:

Le conseguenze di questo incidente possono essere fatali, quindi è importante conoscere i sintomi e il modo più efficace per rilevarlo.

· Paralisi improvvisa (faccia, braccio, gamba o parte del corpo)

· Un cedimento di un’area del viso

· Capogiri

· Disturbi della lingua

· Una perdita di equilibrio

· Difficoltà di movimento

· Confusione

· Problemi di visione

· Un intenso mal di testa

· Vomito

· Difficoltà di comprensione

· Una perdita di sensibilità

· Perdita di coscienza

· Difficoltà a respirare

· Palpitazioni

Come riconoscere un ictus?

Data l’urgenza vitale di un ictus, è importante riconoscerlo rapidamente. Diversi paesi hanno lanciato campagne di sensibilizzazione in modo che siano noti a tutti i sintomi. La Heart and Stroke Foundation del Canada ha elaborato questo test FAST (veloce in inglese) che permette di capire se si ha a che fare con una persona affetta da ictus ponendosi alcune semplici domande:

F (Face = faccia): chiedere alla persona di sorridere e notare se c’è una paralisi sul viso.

A (Arms = braccia): controllare se la persona è capace di alzare le braccia contemporaneamente

S (Speech = linguaggio): controllare se c’è disturbo del linguaggio: pronunciare parole risulta difficile?

T (Time = tempo): emergenza estrema alla presenza di uno di questi sintomi: contattare immediatamente il 118.

Agire velocemente può limitare la gravità dell’ictus. In effetti, dopo un tale incidente, i sequel sono possibili e disturbano la vita quotidiana della vittima. Di solito c’è afasia, cioè perdita totale o parziale delle facoltà di comunicazione e paralisi di certe aree del corpo dopo un ictus. Nota che oltre a sapere come riconoscere un ictus, dobbiamo evitare questo incidente adottando alcune misure precauzionali dello stile di vita.

Suggerimenti per prevenire un ictus

Per evitare di subire un ictus e ridurre i fattori di rischio, dovresti:

· Avere una dieta sana ed equilibrata

· Praticare attività fisica regolare

· Evita le fonti di stress e imparare come gestirlo

· Mantenere un peso sano

· Limitare, se non eliminare, tabacco e sostanze nocive (alcol, droghe)

· Evitare cibi in eccesso (zuccheri, sale, grassi)

Prenditi cura di te ogni giorno, fisicamente e psicologicamente

Ti potrebbe interessare anche—->>>L’infarto silenzioso: i segnali del tuo corpo che non bisogna sottovalutare

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI