Comunicazione sui social: ecco come non sbagliare più

Libertà sul web: è sempre bene dire tutto quello che si pensa? Ecco quattro consigli per utilizzare al meglio i vostri account social.

La libertà su internet, e sui social media in particolar modo, non sempre è facile da gestire. Con il diffondersi della tecnologia il web si è avvelenato di profili fake, bullismo e cattiverie gratuite, per non parlare delle innumerevoli incitazioni all’odio, alla paura e alla diffidenza. Ma internet è ancora un luogo ricco di possibilità, un’enorme occasione di crescita e arricchimento. Per salvaguardarsi dai suoi pericoli, piuttosto che scrivere sempre tutto quello che si pensa è meglio pensare bene a tutto quello che si scrive. Questo è un consiglio base che tutti noi dovremmo ricordare quando decidiamo di postare qualcosa; è importantissimo, nel commento e nella condivisione sui social, tutelarsi da possibili errori di comunicazione, fraintendimenti, critiche o altre possibili reazioni negative da parte di chi leggerà ciò che pubblicheremo.

Dopo i primi tecnofobici, coloro che per salvarsi dal “pericoloso” mondo dei social hanno deciso (esageratamente, a mio parere) di abbandonare gli smartphones per sempre, negli ultimi anni sono aumentati sempre più gli utenti iperconnessi. Fanno parte del grande gruppo degli “iperconnessi” tutti coloro che non spengono il cellulare nemmeno per un minuto, e amano essere sempre online sui social. L’iperconnessione, sicuramente, aumenta le possibilità d’interazione di un individuo, ma amplifica anche il senso di minaccia e le reazione ostili verso gli altri utenti; buttare via il cellulare, tuttavia, non è la soluzione migliore. L’equilibrio sta nell’imparare a gestire i momenti online e quelli offline, e nel ritrovare la felicità nelle piccole cose del mondo reale.

Leggi anche –> Samsung Galaxy Fold: il primo smartphone pieghevole

Uomini usano il loro smartphone (Fonte: Getty Images)

Quattro consigli per utilizzare meglio i vostri account social

Il filosofo Bruno Mastroianni e la sociolinguista Vera Gheno, autori di “Tienilo acceso”, il nuovo manuale che insegna a comunicare in rete e a vivere al meglio il mondo online, riassumono così la questione: “La maggioranza di noi in realtà è felice quando è connessa, ma online è difficile capirsi, la comunicazione deraglia facilmente. Per non cadere in errore bisogna partire della parole: è necessario capire e farsi capire, attraverso una scelta accurata e consapevole dei vocaboli e delle immagini”. Il primo grande consiglio che vi diamo, dunque, è proprio quello di usare la terminologia corretta per ogni post, adeguata e senza possibilità di fraintendimento. Spesso lo si da per scontato, eppure usare le parole giuste per ogni occasione non è sempre facile. Ecco quattro brevi ed utili consigli per imparare ad utilizzare al meglio i vostri account social. Questi quattro spunti sono estratti da “Tienilo acceso”, la guida sopracitata pubblicata da Longanesi.

1. Forma e attenzione > sostanza

Non è affatto vero che ciò che conta, in un post sui social media ma non solo, sia solo la “sostanza del discorso”. Molto più importanti sono la forma e l’attenzione che date al messaggio che volete comunicare. Secondo lo Zingarelli, il lessico medio di un italiano include dalle 300mila al milione di parole; quando decidete di pubblicare qualcosa, dunque, potete scegliere le parole più adeguate, senza ricorrere a significati sottintesi o termini poco precisi. Le parole “fanno testo”, e per questo vanno usate con cura e senza fretta; se non avete tempo da dedicare alla scrittura di un post o commento, è meglio rimandare o non pubblicare nulla.

2. Attenzione a quando parlate di voi stessi

Quando siete online il mondo pubblico e quello privato sono sempre in collegamento, e ciò che sembra è. Quando scrivete sui social media dovete sempre tener conto della percezione di chi vi leggerà. Mantenere un limite di riservatezza è importante, in modo che le informazioni che circoleranno su di voi sul web non vadano mai contro ai vostri obbiettivi o desideri. Nome, foto, video, descrizione del profilo, abitudini, passioni, capacità: tutti possono vedere il vostro curriculum , e dunque farsi un’opinione di voi. Ciò che non è utile a contribuire all’immagine che volete dare di voi, va cancellato.

Instagram logo (Fonte: Getty Images)

3. Attenti ai fake

Parlare del mondo reale online non è facile, e non va fatto allo stesso modo di come fareste una conversazione al tavolo di un bar. Internet, infatti, ha dinamiche molto complesse: gli algoritmi gestiscono e garantiscono un grande flusso continuo di contenuti, e osservare il mondo attraverso i filtri che questi algoritmi impongono è molto difficile. Spesso si scambia ciò che appare per la realtà, anche quando si tratta solo di un’impressione influenzata da ciò che i nostri amici condividono online; si finisce a (s)correre dentro una bolla creata da internet apposta per noi, una bolla che è troppo facile scambiare per il mondo. Inoltre non mancano mai i litigi e le discussioni accese: quanto traffico generano, per esempio, i vaccini, i migranti, e le questioni economiche? Tantissimo. E’ importantissimo, dunque, valutare il contesto e risalire alle fonti dei messaggi, controllando tempi e luoghi di pubblicazione, eventuali conferme da parte di autorità, e versioni alternative della questione. Non fermatevi mai ai titoli, leggete sempre tutto quanto è stato scritto, e non fidatevi delle vostre prime sensazioni: è sempre meglio indagare a fondo.

4. Correggere gli errori

Solo chi non fa niente non sbaglia mai, ma come si può correggere un post che avete precedentemente pubblicato e sui cui avete cambiato idea? L’eliminazione fa perdere traffico e non sempre è possibile, e anche se lo fosse ci sarebbe comunque il rischio che qualcuno lo abbia già “screenshottato” e diffuso. La soluzione, dunque, non è cancellare il post o meno, ma ammettere di aver sbagliato. Inventare scuse campate in aria peggiorerà la situazione, per cui è fondamentale essere sinceri, ammettendo le proprie colpe magari con un po’ di autoironia. I vostri followers gradiranno sicuramente la sincerità.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti